Terremoto: la via operazione “ripartenza immediata”

Un capannone distrutto dal sisma nel ferrarese

Puntano alla ripartenza immediata delle imprese gli interventi nelle zone terremotate dell’Emilia decisi dalle Camere di Commercio di Ferrara, Bologna, Modena e Reggio Emilia.

“Gli effetti, disastrosi, dei ripetuti eventi sismici sono noti a tutti – osserva il presidente di Unioncamere Emilia-Romagna, Carlo Alberto Roncarati – e costuiscono uno sfregio a un sistema economico fra i più solidi ed evoluti dell’intera Europa, che rappresenta circa il 2% del Pil italiano e quasi il 4% dell’export. Eppure – prosegue – rimane miracolosamente viva negli imprenditori, nonostante tutto, la voglia di ricominciare. Il sistema camerale intende dare il suo contributo, in coordinamento con l’impostazione degli interventi pubblici di ricostruzione, per corrispondere alle esigenze prioritarie delle imprese con tempestività e con il massimo impegno”.

Due le tipologie di interventi in campo: le imprese, in primo luogo, potranno prolungare, senza costi aggiuntivi, la durata dei finanziamenti con le stesse caratteristiche, ma con durata fino a 7 o 10 anni, mantenendo le condizioni di costo applicate all’operazione originaria. Per gli interventi di prima necessità, inoltre, verranno assicurati finanziamenti a 24 mesi.

(ANSA)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *