Torna la “Giostra del Monaco – la Giostra di Ferrara. Nelle terre di Castel Tedaldo” della Contrada San Giacomo

Dal 25 agosto al 4 settembre 2022 appuntamento per tutti e in particolare per chi ama immergersi nelle suggestioni della storia, al Baluardo di Santa Maria di viale IV Novembre a Ferrara dove si alzerà il sipario sulla 18.a edizione della festa di rievocazione medievale “Giostra del Monaco- la Giostra di Ferrara. Nelle terre di Castel Tedaldo”. La tradizionale iniziativa è promossa dalla Contrada San Giacomo in collaborazione con il Consorzio Terre e Castelli Estensi e con il patrocinio della Regione Emilia Romagna e dell’Amministrazione comunale di Ferrara.

Nei luoghi dove sorgeva intorno all’anno 1000 il Castel Tedaldo, primo castello ferrarese verrà quindi allestito un grande campo militare, con tende medievali popolate da abili capitani d’arme, militi e scudieri, ma anche maniscalchi, fabbri e falegnami, mercanti e artigiani. Sono poi previsti aree giochi dedicate ai bambini, spazi per avvicinarsi in tutta sicurezza ai cavalli e provare a cavalcarli e punti dove apprezzare l’arte culinaria estense. Per tutta la durata della festa non mancheranno momenti culturali, musiche, danze, rappresentazioni teatrali, giochi e canti con trovatori e giullari, rievocazioni di imprese militari, bandiere, giochi di fuoco. L’attività si svolgerà tutti i giorni a partire dalle 18.30. Sabato e domenica a partire dalle 9.

La manifestazione (che sarà inaugurata ufficialmente venerdì 26 agosto alle 21,15) è stata illustrata nella mattinata di martedì 23 agosto nella residenza municipale di Ferrara. Hanno partecipato l’assessore comunale al Turismo Matteo Fornasini, il vice presidente Ente Palio città di Ferrara Matteo Cristofori, il presidente e il massaro della Contrada di San Giacomo Giannantonio Braghiroli e Paolo Cattani e la direttrice artistica Ilaria Zeri.

“Siamo fieri e orgogliosi di essere diventati maggiorenni – ha affermato il presidente della Contrada Giannantonio Braghiroli – anche se l’edizione di quest’anno è partita con un po’ di difficoltà a causa dei danni alla sede di contrada prodotti dal maltempo dei giorni scorsi. Ma grazie alla collaborazione della nostra comunità abbiamo già in parte ovviato ai problemi per poter essere pronti all’apertura. Fin dagli esordi e anche nei momenti più difficili – ha poi ribadito il presidente – la ‘Giostra’ non è mai stata interrotta. L’impianto e le offerte dell’edizione 2022 ricalcano quelle degli ultimi anni; abbiamo ritenuto infatti di proporre una formula collaudata e confermata dalle risposte positive del pubblico, fidando anche del supporto che ci viene dalle molte collaborazioni del territorio”.

“E’ doveroso in un’occasione come questa – ha ricordato l’assessore Matteo Fornasini – ringraziare la Contrada, l’Ente Palio e insieme a loro tutti i collaboratori e i volontari che hanno reso possibile questo progetto. Il Palio, va ribadito, è un importante patrimonio della nostra comunità perché pur tra mille difficoltà riesce sempre a organizzare eventi di prestigio che arricchiscono la già ampia offerta di manifestazioni della nostra città. Sono sicuro che anche questa, – ha poi aggiunto – come le precedenti edizioni, contribuirà ad attirare visitatori e turisti, affascinati certo dalla suggestione della rievocazione storica ma anche dalla possibilità di visitare la nostra città, grazie anche al ‘sistema’ al quale la ‘Giostra’ partecipa con associazioni e istituzioni del territorio. Naturalmente l’iniziativa si avvale e si avvarrà del sostegno dell’Amministrazione comunale.”

Quella 2022 è la diciottesima edizione della “Giostra del Monaco” che nel tempo è diventato evento caratteristico dell’estate ferrarese. L’iniziativa, promossa all’insegna dei colori giallo blu della Contrada San Giacomo del Palio di Ferrara, si terrà dal 25 agosto al 4 settembre sulle lizze e sul baluardo di Santa Maria alla Fortezza (viale 4 Novembre). Tanti eventi, unico il tema: il medioevo estense e la ricostruzione della battaglia di Cassano d’Adda vinta dalle truppe di Azzo VII d’Este su quelle di Ezzelino da Romano figlio del Monaco.

Quattro le aree tematiche: i giochi, il maneggio, il campo armati, l’arena delle esibizioni, ma anche taverne ed osterie. La festa si rivolge a tutti, ma famiglie e bambini troveranno tante attrazioni a loro dedicate: giochi, laboratori ed esperienze uniche in un’ambientazione magica come solo le mura estensi ed il baluardo di Santa Maria possono offrire. Undici giorni magici alla riscoperta di un’epoca affascinante come solo l’evo di mezzo può essere, sfide equestri, scontri armati, danza, musica, bandiere, teatranti e giullari riempiranno il tempo in un luogo fuori dal tempo.

Tante le collaborazioni: Protezione Civile, AVIS, ANT, associazioni di rievocatori, il Consorzio Terre e Castelli Estensi, AERRS associazione regionale delle rievocazioni storiche, e a conferma del valore turistico dell’evento la collaborazione con un tour operator attivo nei viaggi in camper che porterà i suoi equipaggi per due giorni alla festa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.