Torna la notte bianca ebraica

libro_ebraico_1

E’ la quarta notte bianca ebraica d’Italia, quella che dà il via all’edizione 2014 del Festival del libro ebraico: una vera e propria kermesse culturale che trasforma Ferrara in capitale della cultura ebraica con presentazioni di libri, dibattiti, concerti e spettacoli.

Inizio della notte bianca alle 21.00, conclusione a notte inoltrata, intorno all’una, nel cortile interno del Castello estense. L’inaugurazione è prevista per le 21.00; alle 21 30 visita alla libreria della festa nel Chiostro di San Paolo; poi il concerto di alunni e insegnanti del conservatorio di Ferrara; e ancora uno spettacolo intitolato ”Un grembo, due nazioni, molte anime, parole e musica degli ebrei d’Italia”.

Alle 23.00 si rinnova una tipica tradizione della Festa del Libro ebraico: le passegghiate per la città alla scoperta di luoghi noti e meno ebraico_ppnoti della città legati alla memoria dell’ebraismo. Nel corso della passeggiata prevista per questa notte, (a piedi o con bicicletta a mano), lo storico Francesco Scafuri, racconterà con particolari inediti le vicende che hanno caratterizzato nel tempo i beni monumentali inclusi nel percorso, come il Palazzo Ducale, il Giardino delle Duchesse e i tanti edifici di pregio nel cuore della città, altrettanti scrigni preziosi d’arte e architettura.

Le passeggiate alla scoperta della città in occasione della notte bianca ebraica sono ormai divenute una tradizione, e ne sono anche un pò il cuore: nel 2012, protagonista fu il grande Giorgio Bassani, e l’itinerario si ispirò agli spazi urbani e ai personaggi descritti dallo scrittore ferrarese, dando al pubblico l’opportunità di scoprire alcuni angoli suggestivi frequentati dall’autore. Nel 2013 la passeggiata prese ispirazione dall’attività dello scomparso avocato Ravenna, intellettuale ed esponente di primo piano della comunità ebraica di Ferrara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *