Tornano i giovedì senz’auto

blocco-autoRiprendono dal 10 gennaio prossimo, dopo la pausa di dicembre, gli appuntamenti con i giovedì senz’auto in città, per contrastare la concentrazione di polveri sottili nell’aria. Prosegue, infatti, anche a Ferrara l’attuazione delle misure previste dall’Accordo di programma regionale per la Tutela della Qualità dell’aria, sottoscritto dalle principali città dell’Emilia Romagna.

Restano invariati, rispetto all’autunno 2012, gli orari (dalle 14,30 alle 18), le modalità e l’area di applicazione del divieto di circolazione che sarà in vigore ogni giovedì fino alla fine di marzo. Lo stesso termine è previsto anche per le restrizioni riservate ai veicoli più inquinanti e in vigore, dall’ottobre scorso, nelle vie e nelle piazze del centro città, tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 18,30.

L’appuntamento con la prima domenica ecologica del 2013 è invece fissato per il 20 gennaio prossimo con il divieto di transito per tutti i veicoli, dalle 9 alle 14, all’interno del perimetro cittadino già previsto per i giovedì senz’auto.

TUTTI I PROVVEDIMENTI IN DETTAGLIO:

Giovedì senz’auto

In linea con l’Accordo di programma regionale per la Tutela della Qualità dell’aria, il Comune di Ferrara continua la lotta alle emissioni inquinanti con i ‘giovedì senz’auto’ e con le restrizioni alla viabilità per i veicoli più inquinanti. Dall’8 ottobre al 30 novembre 2012 e dal 7 gennaio al 29 marzo 2013, ogni giovedì dalle 14,30 alle 18 sarà infatti in vigore il divieto di circolazione all’interno del centro abitato di Ferrara, con l’esclusione delle strade ‘corridoio’, per tutti i veicoli, esclusi, fra gli altri, quelli elettrici, a metano, gpl o ibridi, e quelli a benzina o diesel conformi alle direttive Euro 4 o Euro 5.

Provvedimenti per i veicoli più inquinanti

Dall’8 ottobre 2012 al 29 marzo 2013 sarà inoltre in vigore il divieto di circolazione nelle vie e nelle piazze del centro città dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 18,30, per i veicoli a benzina non catalizzati (immatricolati fino al 31/12/1992) e per i veicoli diesel pre Euro, Euro 1 ed Euro 2, oltre che per i ciclomotori e i motocicli a due tempi non rispondenti alla direttiva Cee/Ce 97/24. In questo caso l’area interdetta al transito è quella compresa all’interno del perimetro formato da: viale IV Novembre, via Darsena, viale Volano, via San Maurelio, viale Alfonso d’Este, Rampari di San Rocco, corso Porta Mare (tratto compreso tra Rampari di San Rocco e piazzale San Giovanni), piazzale San Giovanni, via Gramicia, via Bacchelli, via Porta Catena, viale Po (tratto compreso tra via Porta Catena e viale IV Novembre).

Domeniche ecologiche

E’ prevista per il prossimo 20 gennaio la seconda delle cinque domeniche ecologiche 2012/2013 in calendario a Ferrara, nell’ambito dell’Accordo di programma regionale per la Tutela della Qualità dell’aria. Dalle 9 alle 14 sarà infatti in vigore il divieto di transito per tutti i veicoli, esclusi gli autorizzati, all’interno del perimetro cittadino già previsto per i Giovedì senz’auto.

Sempre analogamente a quanto previsto per i pomeriggi del giovedì saranno consentite deroghe per alcune tipologie di veicoli, tra cui quelli elettrici, a metano, gpl o ibridi, e quelli a benzina o diesel conformi alle direttive Euro 4 o Euro 5, nonché i diesel dotati di filtro antiparticolato (del quale risulti annotazione sulla carta di circolazione). Ulteriori deroghe riguardano inoltre le vetture con almeno tre persone a bordo se omologate per quattro o più posti e con almeno due persone se omologate per due posti, oltre ai veicoli condivisi (car sharing).

L’iniziativa, che sarà ripetuta anche nelle domeniche 3 febbraio, 3 marzo e 24 marzo 2013, sempre dalle 9 alle 14, rientra tra quelle stabilite dal Comune di Ferrara, per il contenimento delle emissioni inquinanti nell’ambito dell’Accordo regionale.

Le limitazioni (giovedì senz’auto, domeniche ecologiche e divieti per i veicoli più inquinanti) NON saranno applicate nelle giornate del: 31/10/2012;  1/11/2012; 2/11/2012; 25/12/2012; 26/12/2012 e 1/1/2013.  Non saranno inoltre applicate alle auto alimentate a metano e gpl, ai veicoli diesel dotati di filtro antiparticolato (del quale risulti annotazione sulla carta di circolazione), alle vetture con almeno tre persone a bordo se omologate per quattro o più posti e con almeno due persone se omologate per due posti, oltre ai veicoli condivisi (car sharing), agli autoveicoli per trasporti specifici e per uso speciale (come definiti dall’art. 54 del Codice della Strada) e ai ciclomotori e motocicli Euro 2 e Euro 3.

GIOVEDI’ SENZ’AUTO E DOMENICHE ECOLOGICHE: tutti i dettagli del provvedimento
>> Nelle giornate dei giovedì senz’auto e delle domeniche ecologiche (28/10/2012; 20/01/2013; 3/02/2013; 3/03/2013 e 24/03/2013) sarà consentita la circolazione alle ulteriori seguenti categorie di veicoli:
1) veicoli elettrici, ibridi, benzina e diesel conformi alle direttive Euro 4 o Euro 5;
2) veicoli commerciali leggeri (fino a 35 q.li) Euro 3 conformi alla direttiva 98/69 CE e seguenti o comunque immatricolati dopo il 1 gennaio 2001 ovvero che dalla carta di circolazione risultino dotati di sistema di riduzione della massa di particolato (FAP) con marchio di omologazione e inquadrabili ai fini dell’inquinamento da massa di particolato , quali euro 3 o categoria superiore;
3) veicoli commerciali pesanti (oltre i 35 q.li) Euro 3 conformi alla direttiva 98/69 CE e seguenti o comunque immatricolati dopo il 1 gennaio 2001 ovvero che dalla carta di circolazione risultino dotati di sistema di riduzione della massa di particolato (FAP) con marchio di omologazione e inquadrabili ai fini dell’inquinamento da massa di particolato , quali euro 3 o
categoria superiore;
4) veicoli di lavoratori in servizio presso aziende o presso enti pubblici o di lavoratori autonomi in cui l’orario di servizio abbia inizio o fine in periodo non coperti dal trasporto pubblico – limitatamente ai percorsi casa-lavoro, veicoli di insegnanti che operano su più sedi scolastiche nello stesso giorno , o che svolgono il proprio lavoro fuori dal territorio comunale o che
insegnano nei corsi serali, muniti di certificazione rilasciata dalla Direzione Didattica;
5) veicoli degli operatori dell’informazione con certificazione del datore di lavoro o muniti del tesserino di riconoscimento;

>> Il divieto di transito non si applica inoltre:

– Limitatamente a coloro in possesso dell’abbonamento (in corso di validità e almeno di durata mensile) per il parcheggio Rampari di San Paolo e Ex Brunelli lungo il percorso (in andata e ritorno) costituito dalle vie:

Via Darsena tratto compreso tra via Ippolito I Este e Corso Isonzo;
Corso Isonzo tratto compreso tra via Darsena e Rampari di San Paolo
Rampari di San Paolo

– E lungo il percorso costituito dalle vie:

Via Azzo Novello
Via Orlando Furioso (tratto compreso tra via A. Novello e via Leopardi )
Via Leopardi
Via Parini
Via Arianuova (tratto compreso tra via Parini e l’ingresso del Parcheggio Diamanti)

– Parcheggio Ex MOF (Rampari di San Paolo 1)

– Parcheggio Centro Storico

>> Il divieto non si applica inoltre in :

via Ravenna, via Wagner, nell’area Rivana, via Beethoven, via della Fiera, via Pomposa (tratto da segnale INIZIO Centro abitato Ferrara a via Pontegradella ), via Caretti, via Pontegradella (da segnale INIZIO Centro abitato Ferrara a via Caretti), via Comacchio, via Modena (tratto da segnale INIZIO Centro abitato Ferrara a via del Lavoro), via Schiavoni, via Arginone (da via Schiavoni a rotatoria via Trenti), via Trenti, via Bonzagni, via Del Lavoro (area di parcheggio), via Marconi, via Michelini, via Levi, via Eridano (tratto da segnale INIZIO centro abitato Ferrara a via Modena), via Roiti, nell’area di parcheggio “Ex Montedison”, via Baruchello, (tratto da via Padova agli ingressi Centro Grossisti Diamante), nell’area di parcheggio Centro Grossisti IL DIAMANTE, via Copparo, via Carli, via dei Calzolai, via Pannonio, via Bacchelli, via Canapa, via F.lli Rosselli, via Bentivoglio (tratto compreso da via F.lli Rosselli e via Maragno), via Maragno (tratto da via Bentivoglio a via Padova).

I parcheggi di seguito elencati sono liberamente accessibili e raggiungibili mediante viabilità ordinaria dalle direttrici viarie corrispondenti ad ogni quadrante geografico del territorio e più precisamente:

– per chi proviene da Ferrara Mare, Ravenna e da Bologna :

AREA EX MOF – parcheggio gratuito – con possibilità di utilizzo delle linee di trasporto pubblico per il centro storico;
PARCHEGGIO CENTRO STORICO – parcheggio a pagamento

– per chi proviene da Copparo e da Rovigo:

PARCHEGGIO DIAMANTI – parcheggio a pagamento

– per chi proviene da Padova, Rovigo, Modena, Cento:

PARCHEGGIO VIA DEL LAVORO – parcheggio gratuito – con possibilità di usufruire delle linee di trasporto pubblico per il centro storico , attraverso l’utilizzo del sottopasso ferroviario, e delle linee extraurbane con direzione Rovigo – Castelmassa – Bondeno – Cento
(Comunicato a cura di Tper)

IL NUOVO ABBONAMENTO PER IL TRASPORTO PUBBLICO URBANO VALIDO NELLE GIORNATE DI STOP AL TRAFFICO

Dal 14 novembre sarà disponibile presso le biglietterie aziendali Tper di Bologna, Imola e Ferrara il nuovo abbonamento agevolato urbano “Liberiamo l’aria”, grazie al quale è possibile viaggiare in bus in area urbana senza limitazioni i giovedì senz’auto e le domeniche ecologiche fino al 31 marzo 2013.

L’abbonamento costa 20 euro (non rimborsabili in caso di mancato utilizzo o di utilizzo parziale) e dà diritto a viaggiare per 20 giornate tra quelle di giovedì e domenica in cui saranno in vigore le limitazioni al traffico nei periodi dal 15 al 30 novembre 2012 e dal 7 gennaio al 31 marzo 2013.

Anche grazie al contributo dei Comuni interessati, che hanno reso possibile l’emissione di un titolo di viaggio a tariffa scontata, viaggiare in bus a Bologna, Imola e Ferrara nei giorni di stop al traffico previsti dall’”Accordo regionale triennale per la qualità dell’aria” costerà, quindi, solo 1 euro al giorno.

L’abbonamento “Liberiamo l’aria” è un titolo cartaceo a banda magnetica, deve essere convalidato al primo viaggio di ogni giornata di utilizzo e non può essere utilizzato da più persone contemporaneamente.

Grazie alla reciprocità garantita dalla campagna regionale “Liberiamo l’aria”, l’abbonamento emesso da Tper può essere utilizzato, nei giorni in cui sono attivi i provvedimenti di limitazione al traffico, anche per viaggiare sui mezzi pubblici delle altre città dell’Emilia-Romagna che aderiscono all’iniziativa (info: www.arpa.emr.it/liberiamo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *