Tracce del killer in un casolare a Marmorta. Domani annunciato arrivo del ministro Minniti – VIDEO

Una traccia calda che dice che il killer Igor è ancora nella zona rossa dove lo cercano da oramai dodici giorni. Igor infatti sembra che sia stato in una casa, una specie di condominio che si trova proprio a Marmorta, lungo la via Fiume Vecchio.

Una casa ristrutturata dove lì abitano famiglie di diverse etnie.

Per questo ieri pomeriggio i militari che lo cercano da giorni sono arrivati in quella specie di condominio con i mitra spianti. Poi sono sopraggiunti anche i cani molecolari che avrebbero trovato una nuova pista dove cercare Norbert Feher, il 41 enne serbo che in carcere a Ferrara tutti chiamavano Igor Valcavic “il russo”.

Sul posto anche gli uomini del Ris, il reparto delle investigazioni scientifiche dei carabinieri che hanno scandagliato quella casa dove all’interno ci sono diversi appartamenti. Non solo. Gli investigatori hanno setacciato anche dei garage e degli sgomberi dislocati lì attorno.

Forse Norbert Feher che conosce la zona da una decina di anni lì avrebbe anche trovato un riparo un rifugio.

Verso il tardo pomeriggio è sopraggiunto anche il pm che coordina le indagini per la zona del bolognese, Marco Forte.

Forse il magistrato ha voluto sentire gli inquilini di quella casa o forse qualcuno potrebbe aiutare gli inquirenti a spiegare dove si sia nascosto il killer di Budrio e di Portomaggiore.

Sempre verso sera i carabinieri del reparto Tuscania, in tenuta da guerra, con mitra spianato, inoltre, sono partiti per una nuova battuta di caccia.

E sempre nei luoghi che stanno attorno a dove è stato visto per l’ultima volta il killer, vicino a Marmorta, in via Spina, fra i canali Lorgana e La Botte.

Domani intanto è annunciata per le 21 la visita del ministro degli Interni, Marco Minniti. Prima incontrerà le familgie delle vittime a Budrio e poi incontrerà forze dell’ordine e amministratori locali a Molinella.

La guardia provinciale Marco Ravaglia, ferita gravemente dal killer sabato 8 aprile, intanto sta meglio. Pur rimanendo in rianimazione, all’ospedale Bufalini di Cesena, le sue condizioni si sono stabilizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *