Tragedia a Pontemaodino, 56enne cade dalle scale e muore

pontemaodinoTragedia ieri pomeriggio a Pontemaodino, un 56enne è stato trovato privo di vita nella sua abitazione dal figlio. Stando ad una prima ricostruzione dei carabinieri l’uomo, che viveva in una condizione di degrado e aveva problemi di alcol, sarebbe caduto dalle scale. Sarà comunque l’autopsia a chiarire le cause del decesso.

La prima a chiamare i soccorsi è stata la vicina di casa, da lei sottoshock si è presentato il figlio di Antonio Cavallari dicendo che il padre era caduto dalle scale e che era morto.

Una tragedia avvenuta ieri in una piccola casa di campagna in via Fronte Primo Tronco, a Pontemaodino, frazione di Codigoro. Stando alla prima ricostruzione dei carabinieri di Codigoro e della Compagnia di Comacchio, che hanno eseguito i sopralluoghi e sentito i famigliari, l’uomo, che aveva da tempi problemi con l’alcol, potrebbe essere caduto dalle scale addirittura la notte tra mercoledì e giovedì ma nessuno ha potuto soccorrerlo perché la moglie, che lavora come badante, rimane anche la notte con la persona che assiste, e nemmeno il figlio aveva dormito a casa.

Il 56enne presentava un grossa ferita sulla fronte, l’autopsia dovrà chiarire se questa sia compatibile con la caduta, e confermare, come pensano gli inquirenti, che sia stata quella la causa del decesso.

Cavallari e la sua famiglia erano conosciuti ai servizi sociali di Codigoro che più volte avevano cercato di aiutarli ad uscire dalla condizione di degrado in cui, soprattutto l’uomo, si era ridotto a vivere. Aiuto che aveva sempre rifiutato, accettando invece di fare saltuariamente qualche lavoro socialmente utile per il Comune.

[nggallery id=27]

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *