Trasporti per ospedale Cona: il bilancio

ospedale trasporti

Tra luglio 2012 e giugno 2013, l’autobus della linea 6 ha garantito 48 corse giornaliere da e per Cona, 31 mila corse nell’arco di un anno. Il servizio ha comportato finanziamenti aggiuntivi, da parte della regione Emilia Romagna, per 530mila euro, ma i passeggeri trasportati, come è ovvio, sono quasi raddoppiati – erano poco più di 2500 al giorno nel 2010, sono diventati 4700 nel 2012.

I dati sono stati illustrati dal presidente dell’agenzia provinciale per la mobilità (l’AMI) Giuseppe Ruzziconi, nel corso di un convegno organizzato in Castello Estense per fare un bilancio del servizio di trasporto pubblico verso il nuovo ospedale di Cona.

Ora si tratta di capire se la regione Emilia Romagna sarà in condizione di rifinanziare il trasporto pubblico locale. “La Regione – ha detto l’assessore ai trasporti Peri – non ha intenzione di ridurre i finanziamenti a disposizione del trasporto pubblico locale”.

Molto meno fortunato il servizio di trasporto ferroviario: ma lì la situazione è molto più complessa, le corse sono relativamente poche nell’arco della giornata, e soprattutto è notevolmente in ritardo il progetto di interramento della linea ferroviaria. La speranza in questo momento è che il cantiere acceleri e riparta entro la fine dell’anno.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *