Trasporti: Usb contro trasferimento da Ferrara a Bologna per 40 autisti bus

tper_pp

Protesta in Consiglio comunale a Bologna del sindacato di base Usb, contro l’azienda bus Tper “che, ‘per motivi di bilancio’, annuncia il trasferimento coatto a Bologna di 40 tranvieri ferraresi, mettendo in ginocchio 40 famiglie”.

Alcuni autisti, presenti alla risposta data dall’assessore Andrea Colombo al M5s che aveva presentato una domanda di attualità, hanno contestato l’intervento dell’esponente della Giunta comunale, imputata di “difendere queste scelte e liquidare le minacce di Tper ai lavoratori ferraresi con 20 secondi di commento”.

Colombo ha letto una breve risposta dell’assessore Matteo Lepore, assente, riferendo di incontri in corso a Ferrara “per la ricerca di un’intesa con la controparte sindacale”, alla luce di tre anni di vita di un’azienda trasporti caratterizzata da “soluzioni rispettose, da un lato, della garanzia occupazionale del personale (anche le recenti vicende legate alle attività complementari alla sosta lo dimostrano), dall’altro, del doveroso efficientamento” del “trasporto pubblico, gravato dai continui tagli di risorse al settore”. In attesa dell’incontro a Ferrara mercoledì con l’Agenzia AMI e gli Enti locali, “di fronte all’atteggiamento inaccettabile di Tper e del Comune di Bologna, suo co-proprietario – conclude la Usb – partirà inevitabilmente la mobilitazione di tutta la categoria”.

(Ansa)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *