Trasporto pubblico: “Ritorno normalità con riapertura scuole”

“A seguito della sospensione dell’attività scolastica in presenza, dal 18 marzo il servizio sarà modificato”.

È l’avviso che gli studenti – i pochi frequentanti ancora lezioni in presenza – si sono ritrovati alle fermate degli autobus, con l’ingresso dell’Emilia-Romagna in zona rossa.

Una riduzione di servizio per chi frequenta istituti dove i laboratori restano parte integrante del percorso scolastico e che ha preoccupato anche i genitori.

Contattato da Telestense, il direttore di AMI (l’agenzia della mobilità) Michele Balboni tranquillizza tutti.

“Noi abbiamo tenuto un servizio minimale, per garantire il servizio verso le scuole che mantengono i laboratori”, risponde.

“La quantità di studenti è molto limitata e abbiamo dovuto concentrare la loro presenza su meno linee per evitare l’utilizzo di autobus per una o due persone alla volta”.

Balboni rassicura studenti e genitori che tutto tornerà come prima, quando le scuole saranno riaperte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *