Trattative avviate tra Akron e Hera

04 trattative akron-hera

Potrebbe nascere una nuova speranza dal tavolo tecnico che si terrà giovedì per la questione Aimeri, alle dieci, davanti agli uffici del centro per l’impiego dell’amministrazione provinciale, in via Cairoli.

Un tavolo in cui Hera Ambiente e Akron dovranno fornire delle risposte più dettagliate agli assessori di Provincia e Comune, Caterina Ferri e Deanna Marescotti, e agli stessi sindacati

“Ci aspettiamo che Hera si faccia carico di tutto il personale che oggi manifesta” dichiara l’assessore Ferri che ha preteso al tavolo anche il responsabile di Hera Ambiente, Filippo Brandolini.

La questione non è semplice. Il ritiro della Logistics Service dalla gara infatti riapre i giochi con le altre due delle sole tre imprese che hanno concorso per aggiudicarsi l’appalto. Una di queste sarebbe una cooperativa del bolognese sulla quale i lavoratori ripongono molte delle loro speranze.

C’è poi un altro aspetto della faccenda. La meccanizzazione dell’impianto di differenziazione che fa capo ad Akron che è controllata da Hera Ambiente. E’ chiaro che le macchine tolgono manodopera e quindi riassorbire tutto il personale che serviva in passato non sarà una cosa semplice da risolvere. C’è poi l’aspetto del contratto, una questione che passerà nelle mani del sindacato, la Cgil funzione pubblica. L’impianto di via Trenti a Ferrara, secondo quanto ha fatto sapere la stessa Hera nell’ultimo tavolo tenuto la settimana scorsa, è l’unico che in Italia ha adottato quel tipo di accordo di lavoro che fa parte del settore ambiente e che quindi potrebbe diventare di difficile applicazione per chiunque subentri alla situazione che oggi si è venuta a creare.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.