Carife verso il tavolo tecnico: servirà conoscere tagli

 

carife filialeIl piano riorganizzativo della banca, le funzioni della sede e la classificazione per ordine di importanza e di produttività della sede e delle filiali saranno al centro della riunione tecnica prevista per giovedì 12 settembre, in mattinata.L’esigenza di un nuovo tavolo per Carife è emersa nella prima riunione che si è tenuta all’inizio di settimana e che di fatto fra direzione commissariale e sindacati ha aperto concretamente la trattativa per definire con le parti sociali il piano degli esuberi programmato dal commissario Inzitari che in una comunicazione ai primi di agosto parlò di 295 esuberi.

Tutti gli addetti alla organizzazione dell’istituto, la direzione della banca e sindacati si confronteranno dunque domani per conoscere nel

Un incontro organizzato dai sindacati
Un incontro organizzato dai sindacati

dettaglio il piano con cui la gestione straordinaria intende riordinare la banca.Un piano che servirà e di fatto dovrà traghettare Carife verso una nuova vita che sarà poi presa in carico da un nuovo Cda che solo a quel punto potrà redigere un piano industriale che determini il futuro della banca.

Le organizzazioni sindacali dal canto loro domani si aspettano di conoscere nel dettaglio, attraverso l’illustrazione del nuovo piano della direzione commissariale, anche il programma di abbattimento dei costi, soprattutto per quanto riguarda i costi del personale.

Per i sindacati infatti la riorganizzazione della banca non può essere effettuata solo parlando di esuberi ma valutando nel complesso l’istituto e prendendo in considerazione eventuali altre soluzioni rispetto ai tagli di personale che solo nelle filiali rischia di essere tagliato per 170 posti di lavoro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *