Tre funzionari Acer accusati di concussione

01 acer concussione-1

Quelle che vedete sono le immagini girate con una telecamera nascosta della guardia di finanza che riprende mentre un imprenditore che lavorava per conto di Acer paga una tangente a un funzionario dell’ente pubblico che gestisce le case popolari del territorio. Immagini inequivocabili che provano, con il passaggio dei soldi in contanti da una mano al portafoglio dell’altro, la concussione di tre funzionari dell’
Acer, uno del reparto progettazione e sviluppo e altri due del servizio manutenzione e recupero, che sono finiti da questa mattina agli arresti domiciliari per disposizione del sostituto procuratore Patrizia Castaldini.

Il pm infatti ha coordinato delle indagini eseguite dalla guardia di finanza e partire dalla fine del 2012.

Le fiamme gialle a seguito di alcuni accertamenti fiscali di un’azienda 01 acer concussioneferrarese che lavorava per fare manutenzione negli immobili di Acer sono incappati in alcune spese che gli uomini della finanza, grazie alla collaborazione dell’imprenditore, scopriranno essere delle vere e proprie mazzette che il titolare dell’azienda doveva pagare per non essere estromesso dai lavori per l’ente pubblico, per non vedersi dei ritardi anomali nei pagamenti o addirittura per non essere ostacolato in modo pretestuoso nell’esecuzione degli stessi lavori.

L’inchiesta oltre ai tre arrestati vede indagate altre sei persone. Due degli degli arrestati inoltre risiedono a Ferrara mentre il terzo vive a Villadose di Rovigo. Secondo la procura a loro complessivamente sarebbero stati consegnati circa 40mila euro fra mazzette e lavori eseguiti anche nelle loro abitazioni e richieste di percentuali nei lavori. Ognuno avrebbe agito per conto proprio senza la complicità degli altri. Le indagini inoltre, come è stato detto in conferenza stampa tenuta questa mattina dal comandante provinciale, il colonnello Sergio Giovanni Lancerin, non si fermano qui…

I fatti si riferiscono al periodo che va dal 2007 al 2012 ma per gli inquirenti non escluso che il modus operandi fosse molto più esteso nel tempo e fra altri imprenditori che lavorarono per Acer e per questo gli inquirenti invitano a denunciare…

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *