Tremila sfollati. Gabrielli: “Situazione sotto controllo”

Sono circa tremila, secondo le prime stime della Protezione civile, gli sfollati nei territori dell’Emilia-Romagna colpiti dal territorio. La maggior parte, circa 2.500, si trovano nel modenese, gli altri 500 in provincia di Ferrara.

Mettere in sicurezza le persone: questo l’obiettivo prioritario che si è data questa mattina a Ferrara la macchina dei soccorsi, che si è messa immediatamente in moto per intervenire nelle zone colpite dal sisma nell’area tra Ferrara e
Modena, dove le scosse sismiche hanno avuto gli effetti più devastanti.

Dare cibo e accoglienza alle persone in attesa di mettere in sicurezza gli edifici, pubblici e privati. Questo l’impegno assunto dal Presidente della Regione Vasco Errani, in Prefettura con il Prefetto Franco Gabrielli, responsabile della Protezione civile nazionale e Demetrio Egidi, responsabile in Emilia Romagna. A mettere a punto le operazioni è stato il vertice che si è tenuto nella sala operativa della Prefettura di Ferrara, presieduta dal prefetto, Provvidenza Raimondo, che ha visto la partecipazione di sindaci, presidente della Provincia, Assessori alla Protezione Civile, dirigente delle Aziende di Servizi, luce, gas, acqua, e, naturalmente le Forze dell’Ordine, che con i volontari sono attivi dalle primissime ore della mattina sul territorio.

Intanto è ormai certo che l’Università e le scuole di ogni ordine e grado di Ferrara e dei Comuni dell’Alto Ferrarese, rimarranno chiuse domani 21 maggio e fino a quando non saranno conclusi i controlli e le verifiche inerenti la sicurezza degli edifici. Chiuse le chiese e i luoghi di culto , chiusi il Teatro Comunale, i musei, molte sale cinematografiche: Apollo, Boldini, Santo Spirito, San Benedetto, Darsena City.

Intanto Centri di raccolta e unità di primo soccorso sono stati attivati in alcuni Centri dell’Alto Ferrarese, ma, un punto di assistenza sarà attivato presso tutti i municipi. A Cento la Pandurea è aperta per accogliere i cittadini, a Ferrara, dove è stata sospesa la partita di basket delle 18, potrebbe essere proprio il Palasport uno dei centri di accoglienza cittadino.

Questi i numeri che i cittadini interessati potranno fare per segnalare bisogni e criticità e richiedere l’agibilità:

Protezione Civile di Ferrara: 0532 – 771546; 771585; a partire dalle 14 di lunedì due nuovi numeri aggiuntivi: 0532 – 418756; 418738

Cento: Numero Verde emergenza terremoto: 800.375.515

Vigarano Mainarda: 0532-436926

Se volete inviare segnalazioni alla ns. redazione potete farlo con una email alla redazione: [email protected] oppure con un Sms al 342 – 3928252

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/05/gabrielli.jpeg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120520_101.flv[/flv]

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120520_02.flv[/flv]

Un pensiero su “Tremila sfollati. Gabrielli: “Situazione sotto controllo”

  • 20/05/2012 in 18:50
    Permalink

    Noi siamo a gavello di bondeno, ci sono case inagibili ma non abbiamo visto protezione civile ne vigili del fuoco a vedere

    Rispondi

Rispondi a Dada Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *