Trivellazioni centrale geotermica, firme per lo stop

Ha raggiunto quota 2200 firme la petizione contro le trivellazioni in via Pioppa, dove Hera dovrebbe investire 50 milioni di euro per la realizzazione di una centrale geotermica.

Cresce a vista d’occhio il numero di persone che firmano per dire no alle centrale geotermica di Pontegradella.

Dei fogli dove firmare, oltre che sui banchetti fuori dai supermercati, se ne trovano anche negli esercizi commerciali sparsi per la zona est di Ferrara.

I cittadini chiedono chiarezza sul progetto. A fine mese dovrebbe esserci un incontro tra i residenti e i rappresentanti di Hera, si parla del 25 settembre ma la data è ancora da confermare. In quell’occasione i cittadini esprimeranno tutte le loro preoccupazioni.

Intanto si sta formando un’associazione di cittadini, il nome c’è già ed è “No centrali in città”, che per ora vede all’attivo circa 20 persone.

Le maggiori preoccupazioni riguardano le trivellazioni per i pozzi della centrale geotermica. “Trivellare in una zona diventata sismica”, dicono, “non ci tranquillizza”. Le perplessità sulla centrale però non finiscono qui.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=ddded438-db3f-46b0-9c77-7ba14f039e5f&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

2 pensieri riguardo “Trivellazioni centrale geotermica, firme per lo stop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.