Trivelle, Ferrara e il territorio tra gas e geotermia – VIDEO

triv_rivara

In conferenza stampa a Rivara c’erano degli esponenti anche dei comitati ferraresi: per ora sul territorio nessuna attività estrattiva è stata avviato, ma ci sono diversi progetti in atto per la ricerca di gas nel sottosuolo. Da ricordare che lo stop delle perforazioni riguarda anche i progetti di geotermia, come quello di via Conchetta.

A Ferrara e nella sua provincia, di impianti di estrazione del gas di multinazionali statunitensi, australiane e italiane come quelli nel modenese non ce ne sono. Oppure è meglio dire che sono in corso progetti e in particolare sono stati fatti sondaggi per capire se dal sottosuolo ferrarese si possono estrarre idrocarburi.

Il tema dell’estrazione del gas dal sottosuolo è particolarmente sentito dall’opinione pubblica dopo i due terremoti del maggio 2012 in cui sono morte 47 persone e che hanno provocato 16 miliardi di danni in regione. Il discorso delle perforazioni si è poi allargato anche alla geotermia: a Ferrara da più di un anno la centrale geotermica che la multiutility Hera vuole costruire al posto dell’ex inceneritore di via Conchetta è al centro del dibattito. Lo stop alle trivellazioni, secondo la Regione, si estende anche alla geotermia e ai progetti di ricerca di acqua calda nel sottosuolo. Per la Regione, qualsiasi istanza sarebbe stata sospesa secondo le raccomandazioni del rapporto Ichese.  

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/triv_no.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/02-trivelle-e-geotermia-ferrara_20140621184620.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *