Truffe, anziano derubato. Finti tecnici in azione

08 attenzione truffe anzianiDerubato dei suoi preziosi sotto il naso. E’ successo in mattinata in via Gorizia, nei pressi dell’acquedotto di Ferrara.

La vittima un anziano che alle 9 e 30 ha aperto la porta di casa a un uomo di circa 30 anni, con addosso dei guanti da lavoro, che si era finto un operaio del gas. Con la scusa di mettere mano al contatore per un controllo, l’uomo è entrato in casa.

Rubati due quadri nell’abitazione dell’anziano, il finto tecnico li ha passati a un complice che lo aspettava fuori casa, un 50enne vestito in maniera elegante con indosso un cappellino con la scritta “Polizia”. Questo è entrato in azione poco dopo attirando l’attenzione dell’anziano.

Presentandosi come funzionario della Questura, il 50enne ha detto di aver ritrovato i due quadri nelle mani di un gruppo di zingari. Così ha catturato la fiducia dell’anziano che ha accompagnato il finto agente in casa.

I due ladri sono così riusciti a rubare i preziosi della moglie dell’anziano per poi dileguarsi. L’allarme è stato subito lanciato dalla Polizia che ora starebbe cercando i due ladri truffatori.

Allerta truffe anche sul litorale. A Porto Garibaldi e a San Giuseppe sono stati segnalati presunti tecnici di una società privata che chiederebbero di poter entrare in casa per vedere le bollette del gas inevase.

L’Amministrazione Comunale di Comacchio avverte di non dare seguito a richieste di sconosciuti, perché nessuna delle aziende che erogano servizi luce, gas, acqua e raccolta rifiuti invia i propri dipendenti a domicilio per questo tipo di operazioni.

Il Comune invita così i cittadini a segnalare i tentativi di truffa alla centrale operativa del Comando di Polizia Municipale lagunare: 0533/315380-0533/315381.

E’ di venerdì invece l’appello delle forze dell’ordine a non cadere nella trappola delle truffe. Anche Carabinieri e Guardia di Finanza, con i numeri d’emergenza 112 e 117, sono in prima linea nel contrastare questo reato che colpisce soprattutto gli anziani.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *