Truffe da milioni di euro, perquisizioni anche a Ferrara

truffe on line

Anche a Ferrara perquisizioni nell’ambito di una maxi inchiesta della Polizia Postale di Roma. Scoperto un gruppo criminale dedito alle truffe on line con un giro d’affari da 4 milioni di euro.

Un giro d’affari da milioni di euro quello scoperto dalla Polizia Postale di Roma che ha sequestrato 13 siti on-line per vendita di merce hi-tech. L’operazione, condotta in tutta Italia, ha toccato anche Ferrara e ha portato a 3 arresti e 4 denunce.

Il gruppo criminale, che realizzava siti per il commercio elettronico con grande precisione e cura dei particolari, facendosi pubblicità sui motori di ricerca più visitati, era riuscito a mettersi in tasca circa 4milioni di euro.

La merce venduta era sempre hi-tech e veniva proposta con sconti, su un prezzo di partenza già appetibile, del 20-30% .

Per rendere il tutto più verosimile il gruppo aveva provveduto ad attivare, attraverso l’uso di documenti falsi e foto rubate sul web, imprese on-line in varie parti d’Italia. Sarebbero, fino ad oggi, circa 4000 le vittime della truffa identificate dalla Polizia Postale.

I tre arresti sono stati effettuati a Pescara e Campobasso. Le perquisizioni invece a Pescara, Campobasso, Ferrara e Livorno.

Il 13 siti sui quali venivano portate a termine le truffe sono stati sequestrati, ma le indagini continuano per risalire ad eventuali altri siti fraudolenti e ad eventuali altre vittime del gruppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *