Turismo in crescita nel mare e nelle città emiliano-romagnole, anche a Ferrara

Il turismo in Emilia Romagna è in netta ripresa: arrivi in aumento dell’8%, presenze in crescita dal 7,6%, con risultati molto lusinghieri soprattutto nei due settori che maggiormente interessano il territorio ferrarese: quello del turismo balneare e quello delle città d’arte.

E’ questo il responso che emerge dai dati relativi ai primi sei mesi del 2017 raccolti dall’osservatorio sul turismo della Regione Emilia Romagna e di Unioncamere regionale.

Sulla costa, dai Lidi alla riviera romagnola, da gennaio a giugno sono stati registrati 2 milioni e 500mila arrivi, 8,4% in più rispetto al primo semestre dell’anno scorso; le presenze turistiche sono state10 milioni 727mila, più 6,6% rispetto allo stesso periodo del 2016. Per quanto riguarda le città d’arte (tra le quali figura anche Ferrara) si è registrato un incremento degli arrivi (un milione e 502mila) dell’8,2%; più 11,5% rispetto al primo semestre 2016 è invece l’incremento relativo alle presenze (tre milioni e 375mila).

Che il turismo delle città d’arte sia in forte crescita, quest’anno, lo si era capito già a maggio, quando il comune di Ferrara aveva diffuso i dati del turismo nel primo trimestre 2017: oltre 98mila presenze, + 13,6% più rispetto allo stesso periodo del 2016; oltre 51mila arrivi, più 10,5%.

Il report dell’osservatorio turistico aggiunge che il casello autostradale di Ferrara sud è uno di quelli che hanno subito il maggior aumento in termini di arrivi: nel primo semestre 2017 sono stati 1 milione 173mila, +6,4% rispetto al semestre 2016. Ferrara è la provincia emiliana (esclusa cioè la Romagna, per ragioni ovvie) in cui il turismo ha il maggior peso economico e occupazionale; il Report dell’osservatorio sul turismo lo spiega con una certa chiarezza: gli occupati in turismo, a Ferrara, sono il 12,7% del totale; il turismo ferrarese contribuisce per il 14,5% alla formazione del Prodotto Interno Lordo Provinciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *