Turismo: 9 italiani su 10 resteranno nel proprio Paese

Quasi un italiano su quattro si metterà in viaggio durante il ponte di Pasqua e per l’estate le prospettive sono decisamente in crescita.

A due anni dalla pandemia e nel pieno di un conflitto che fa paura, come quello che si sta consumando tra Ucraina e Russia, gli italiani desiderano voltare pagina, investendo su qualche giorno di relax e divertimento.

Per l’anno 2022, si prevede una spesa turistica in Italia di 26 miliardi (+11,8% sul 2021) con poco più di 92 milioni di arrivi e quasi 343 milioni di presenze tra italiani e stranieri, con un trend in crescita rispettivamente del 43% e del 35% sul 2021.

Mancheranno ovviamente le provenienze dall’est, sperando in una risoluzione del conflitto, ma si stima che nove italiani su dieci resteranno in Italia per le vacanze estive, andando quindi ad incrementare un comparto che si appresta ad una stagione più che soddisfacente, sebbene ancora lontano da livelli pre-covid.

L’analisi per livello regionale sulla spesa turistica vede l’Emilia Romagna con 3.008 milioni di euro, pari ad un +9,1% rispetto all’anno scorso.

Tra i turisti internazionali maggiormente presenti, spiccano tedeschi e austriaci, da sempre legati alla costa adriatica, ma non mancano provenienze anche da altre zone d’Europa e dagli Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.