Turismo a dimensione persona: Vitali (Ascom) interviene al Meeting di Rimini

 

fotoMeeting1908Un turismo pienamente fruibile ed accessibile a tutti: un tema chiave al centro dell’intervento che Roberto Vitali, componente peraltro della giunta provinciale di Ascom Confcommercio Ferrara – ha svolto all’interno del XXXIV edizione del Meeting in svolgimento in questi giorni a Rimini e che ha come tema “Emergenza Uomo” – ospite dello spazio espositivo della Repubblica di San Marino.

L’intervento di Vitali, esperto del settore e creatore di V4A® il Marchio Qualità Internazionale Ospitalità Accessibile,  nel pomeriggio di lunedì (19/08) ha voluto focalizzare di fronte ad una vasta platea alcuni elementi importanti: “Il nostro motto è a ciascuno la sua vacanza –  ha spiegato lo stesso Vitali – dobbiamo lavorare per garantire ai cittadini, ai turisti che hanno problemi di disabilità permanenti o temporanee la possibilità di essere accolti in modo completo. L’azienda V4A è stata selezionata come fornitore per realizzare il progetto San Marino per Tutti.  La  Repubblica del Titano, riconosciuta come patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, ha peraltro diverse analogie con Ferrara. Il progetto in questione è pluriennale e mira valorizzare ed a qualificare tutte le strutture turistiche della piccola Repubblica affinché divenga il primo Stato ad offrire a turisti del mondo un’ospitalità accessibile”.

Un tema quello della piena accessibilità che uno degli elementi portanti “di un offerta turistica rispettosa della persona – ha chiarito il direttore generale di Ascom Ferrara Davide Urban al fianco di Vitali – e sui quali come Ascom provinciale vogliamo dare una testimonianza concreta di lavoro, portando quest’esperienza in una vetrina di livello internazionale come il Meeting di Rimini. D’altra parte l’appuntamento di Rimini costituisce anche un significativo momento di incontro e confronto e l’esigenza di rimettere al centro la persona. Ricordo a questo proposito il nostro impegno sull’ospitalità accessibile a tutti svolto in sinergia con i colleghi dell’ Ascom di Padova e presentato lo scorso maggio: la dimensione del mercato europeo del turismo accessibile si aggira su 127 milioni di persone che potrebbero aumentare il fatturato sul turismo degli Stati  di almeno un 10%  e dunque bisogna lavorare assolutamente sulle mentalità e sulle strutture per permettere un’accessibilità di reale qualità”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *