Turismo, Camcom Ferrara: “Meno arrivi e presenze in città e sulla costa. Bene Cento”

L’industria turistica ferrarese chiude i primi nove mesi del 2018 con quasi 2,8 milioni di presenze turistiche, centomila in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, rilevando così una diminuzioni pari al -2,6%; allo stesso tempo i circa 530 mila arrivi registrano un calo del -1,8%. A dirlo sono i dati emersi nell’ultima edizione dell’Osservatorio dell’economia della Camera di commercio di Ferrara

In Emilia-Romagna solo Ravenna rileva contrazioni nella movimentazione turistica che comunque sonopiù ridotte rispetto alla provincia di Ferrara.

Le informazioni riferite al 30 settembre riguardo al numero di turisti e pernottamenti evidenziano riduzioni in tutte le aree. Sulla costa e nel comune capoluogo il trend è stato analogo, con indicatori che più o meno si avvicinano. L’unica variazione positiva si rileva tra le presenze di stranieri in città, cresciute anche nel comune di Cento.

I soli mesi dove il numero di turisti in città è stato superiore rispetto al 2017 sono stati febbraio (sono aumentati sia gli italiani che gli stranieri) ed agosto (solo per la componente straniera). Sui Lidi i mesi più positivi sono stati invece marzo e maggio, soprattutto per quanto riguarda il turismo estero, che, in generale, ha subito il ridimensionamento più contenuto.

Se si escludono il numero di turisti che hanno raggiunto i Lidi e i pernottamenti a Cento anche, la movimentazione negli esercizi alberghieri risulta in diminuzione per tutti gli ambiti territoriali e le variabili analizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *