Turismo: Confcooperative Ferrara sigla accordo con Unione delle Proloco ferraresi

11 sagre prolocoIl turismo non è più una questione legata solamente alla ricettività alberghiera o a piccole aree, si parla oggi di “turismo esperienziale/fuori dai vecchi confini” ossia di storia, cultura, benessere, artigianato, bellezza. Un turismo fatto di esperienze da vivere quindi, pensate – e quindi promosse – a misura di turista che vuole emozionarsi.

La nuova legge regionale sul turismo, ha come novità di rilievo, il passaggio dalla promozione del prodotto a quello delle destinazioni. In sintesi, un maggiore coinvolgimento e quindi una maggior valorizzazione dei territori e dei loro prodotti di qualità che abbiamo in ambito culturale, ambientale, enogastronomico, etc. Il nostro territorio e le nostre cooperative sono in grado di offrire prodotti che arrivano dall’agricoltura e dalla pesca ad esempio, ma anche dalla cosiddetta “mobilità slow” (biciclette o anche turismo del camminare), che necessitano di maggior attenzione e promozione: per questo motivo Confcooperative Ferrara siglando l’accordo con UNPLI (Unione Nazionale delle ProLoco Italiane) vuole compiere un passo avanti nella promozione del turismo locale ma aprendo verso l’esterno e alla collaborazione con altri territori come Ravenna, proprio in un’ottica di destinazione turistica di area vasta come auspicato dalla nuova legge regionale.

“Oggi è il momento di andare oltre gli storici campanilismi territoriali – dichiara il presidente provinciale di Confcooperative Ferrara, Roberto Crosara – è’ necessario, fare un salto di qualità per andare incontro ad una nuova visione di turismo, di coglierne i nuovi “tratti” di innovazione, esigenze e di una visione non più ripetitiva ma che abbia in se, elementi maggiormente dinamici e calati sul presente e sul futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *