Turismo, Movimento 5 Stelle: “Cultura a Ferrara non può chiudere in pausa pranzo”

pinacoteca

Il Movimento 5 stelle di Ferrara si scaglia contro la Pinacoteca Nazionale del Palazzo dei Diamanti e il Ministero dei beni culturali e del Turismo a cui a capo c’è il ferrarese Dario Franceschini.

Argomento al centro della polemica gli orari di apertura delle visite della Pinacoteca, ma in generale di quasi tutti i musei e i monumenti della città: i grillini infatti ritengono insostenibile che i percorsi per turisti e visitatori chiudano per la pausa pranzo. Il Movimento registra un caso da cui è partita la loro analisi: domenica 3 agosto Sonia Raule, nota curatrice d’arte, non sarebbe riuscita a visitare la Pinacoteca perché la biglietteria chiudeva alle 12 e 30 e lei si sarebbe presentata qualche minuto dopo la chiusura.

Un caso da cui è partita la segnalazione dei grillini che dicono come una Pinacoteca del livello di quella estense non può aprire solo mezza giornata nel giorno di maggiore afflusso di visitatori, ovvero la domenica. “Mentre alcuni musei come il Museo Archeologico Nazionale di Spina hanno saputo intelligentemente rinnovarsi”, continua la nota dei grillini, “altri, come la Pinacoteca, perseguono una gestione più in linea con esigenze degli orari di servizio più attente al personale interno che alle esigenze del turista”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *