Turisti in città per mostre e musei

Tantissimi turisti sono arrivati a Ferrara per le i giorni di festa di Pasqua e Pasquetta. Una conferma arriva dai numeri della mostre, dei musei e del Castello estense.

I dati nazionali per queste festività pasquali parlavano di 8 italiani su 10 rimasti a casa. Ma, stando ai numeri registrati da musei mostre monumenti cittadini, tra chi ha deciso di muoversi, sono molti quelli che hanno scelto Ferrara. Nonostante il brutto tempo nella giornata di Pasqua ad esempio, a visitare il Castello estense sono state 1325 persone, e 238 sono state le visite guidate. Poco meno di mille gli ingressi il sabato e 1282 invece il lunedì di Pasquetta, per un totale di 3583 biglietti staccati nei tre giorni di festa.

Supera questa cifra di qualche centinaio la mostra di palazzo dei Diamanti. Sono stati infatti 3865 i visitatori che in questi tre giorni di feste pasquali si sono recati ad ammirare la mostra “Sorolla, i giardini di luce”.Sabato a comprare il biglietto sono state 818 persone, aumentate a 1022 la domenica e raddoppiate per Pasquetta a 2025.

Buoni gli afflussi anche per i musei comunali che però nella giornata di Pasqua sono rimasti chiusi. A Palazzo Massari, per ammirare Boldini, i pittori dell’Ottocento e De Pisis, nelle giornata di Venerdì, sabato e Lunedì ci sono stati 400 visitatori, nelle stesse giornate a Palazzo Schifanoia sono stati staccati 997 biglietti. Altri mille ingressi infine sono stati registrati in totale nei restanti musei comunali, il lapidario, palazzina Marfisa, il museo della Cattedrale, quello di Storia Naturale e quello del Risorgimento.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120410_05.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *