Uccise la nonna, 16 anni per omicidio preterintenzionale

La Corte di assise di Ferrara ha condannato a 16 anni di reclusione Pier Paolo Alessio, che il 20 novembre 2019 avrebbe provocato la morte della nonna 71enne, Maria Luisa Silvestri, colpendola con pugni e calci.

I giudici hanno riconosciuto il reato di omicidio ma preterintenzionale e non volontario con il dolo eventuale, come richiesto dall’accusa rappresentata dalla pm Barbara Cavallo.

Ricordiamo che il fatto avvenne dopo una cena nella pizzeria della madre del giovane a San Martino. La nonna e il 24enne dell’epoca, Alessio, tornarono verso a casa insieme sulla stessa auto, verso Pontelagoscuro dove abitavano. Giunti tra via del Lavoro e via Marconi lui avrebbe iniziato a picchiarla.

Secondo una perizia medico-legale l’anziana non sarebbe deceduta per le percosse, come si era ipotizzato in un primo momento, ma questa azione sarebbe stata concausa di un infarto. Alessio è attualmente agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.