Ue: Emilia-Romagna, Veneto e Friuli zone “rosso scuro”

Evitare i viaggi non essenziali nelle zone considerate a rischio. Il monito arriva dall’Unione Europea, dove in una conferenza stampa sono state rese note le aree dove l’epidemia da covid, in particolare con le ultime varianti, sta ancora dilagando. La Commissione Ue ha proposto l’aggiunta di un nuovo colore, il rosso scuro, per riflettere l’alto livello di infezioni.

La nuova categoria di rischio si applica alle aree in cui il tasso di notifica delle infezioni di 14 giorni è di 500 o più.

E tra queste zone, rientrano alcune regioni italiane, tra cui l’Emilia-Romagna.

Insieme al nostro territorio, anche il Veneto, il Friuli Venezia Giulia e la provincia di Bolzano.

La nuova mappa del contagio in Ue aggiornata al 21 gennaio, realizzata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, presentava 768 casi su 100.000 negli ultimi 14 giorni in Friuli Venezia Giulia, 696 in provincia di Bolzano, 656 in Veneto e 528 in Emilia-Romagna.

A livello europeo, le zone più critiche sono Spagna e Portogallo, ma rientrano nella categoria delle aree rosse anche parte della Francia, della Germania e dei Paesi scandinavi.

One thought on “Ue: Emilia-Romagna, Veneto e Friuli zone “rosso scuro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *