Un anno dedicato a Michelangelo Antonioni

Educare la città, soprattutto i più giovani, al grande cinema di Michelangelo Antonioni, il regista ferrarese scomparso nel 2007.

Sarà questo l’obiettivo delle numerose iniziative che da sabato celebreranno la figura del maestro, uno dei padri della modernità cinematografica.

Antonioni nacque nella città estense il 29 settembre 1912, e sabato prossimo saranno passati cento anni dalla sua nascita.

Ferrara si sta preparando al grande appuntamento con mostre, letture e naturalmente le proiezioni di tutti i suoi film.

Sabato intanto alle 11 e 30 sarà scoperta una targa commemorativa in via San Maurelio dove Antonioni abitò fino al 1929.

Mezz’ora più tardi si svolgerà la cerimonia di intitolazione del piazzale antistante al Conservatorio musicale.

E’ la piazza dove insiste anche la scuola Alda Costa e il cinema Boldini, che si chiamerà largo Antonioni.

Poi nel pomeriggio nella sala della Musica di via Boccaleone si terrà l’incontro intitolato “Antonioni zoom”.

L’inaugurazione della mostra al palazzo dei Diamanti, “Lo sguardo di Michelangelo Antonioni”, invece che questo autunno sarà inaugurata il 10 marzo 2013.

Intanto  non sembra profilarsi all’orizzonte la possibilità dell’apertura di un museo dedicato a Michelangelo Antonioni.

In questo mesi di iniziative, secondo l’assessore alla cultura di Ferrara, Massimo Maisto, è atteso a Ferrara anche il regista tedesco Wim Wenders, che vorrà anche lui rendere omaggio ad Antonioni.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=f029cdbf-0520-4e37-945e-1de78f26969d&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *