Un anno dopo la scuola riparte: come?

Un anno dopo la scuola riparte: come?

Questo l’interrogativo attorno a cui si sono confrontate ieri sera alla sagra di Ponte in Festa di Pontelagoscuro, tre presidi, Crisina Corazzari dell’Istituto comprensivo di Pontelagoscuro, che comprende bambini della scuola materma ed elementare e adolescenti della scuola media di primo grado, Lia Bazzanini, preside del liceo delle Scienze sociali “Carducci”, con diversi indirizzi di studio, Marianna Fornasiero, preside dell’Istituto tecnico professionale “Einaudi”.

Tre donne alla guida di tre realtà educative e formative importanti della città e della provincia, chiamate a misurarsi, dalle sollecitazioni di Dalia Bighinati, con il futuro della scuola italiana, oggi al centro del dibattito pubblico in un momento delicato e difficile del Paese, in cui obiettivo comune non è solo l’uscita dall’era Covid, ma un cambiamento e una modernizzazione profonda e radicale della società italiana a livello pubblico e privato.

Fra gli elementi comuni emersi dal confronto, un ritorno a scuola, salutato con minore preoccupazione rispetto all’anno scorso, sul fronte della sicurezza dal contagio, grazie alla campagna di vaccinazione, una migliore organizzazione degli istituti, grazie anche ai fondi arrivati in questi mesi e alle dotazioni quasi al completo del personale scolastico.

Molte le riflessioni sulla scuola come momento formativo, oltre che luogo e palestra di istruzione e conoscenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *