Un cineasta made in Fe

Ferrara non è solo la città che ha saputo conservare l’arte del passato, ma una  città che produce oggi cultura e opere d’arte in grado di riscuotere riconoscimenti in campo internazionale. E’ il caso del prestigioso premio conferito in Vaticano dalla giuria del Festival “Mirabile Dictu”, a Don Massimo Manservigi, sacerdote ferrarese, direttore del settimanale di informazione diocesana, La Voce di Ferrara Comacchio, per il documentario Cercando le sette chiavi, dedicato ad Antoni Gaudì, architetto, uomo di fede profonda, di cui è prossima la beatificazione, autore di un capolavoro dell’archittetura mondiale, quale è la basilica della Sagrada Famiglia di Barcellona. Dopo il premio, Don Massimo si prepara a realizzare una nuova opera cinematografica, un film dice, che attraverso la biografia di S. Caterina Vegri, andrà alla riscoperta della Ferrara del ‘400.

L’annnuncio del nuovo progetto, dato in anteprima a Telestense in questa intervista che andrà in onda integralmente in Eventi alle 20 e che  verrà riproposta in modo più ampio domenica alle 19.30.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=9d6c1db7-c5d0-4d7f-9c54-e588d82ffb2d&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *