Un corridoio umanitario per donne e bambini afghani: la proposta del Soroptimist Italia – VIDEO

“La comunita’ internazionale si adoperi subito per attivare corridoi umanitari per gli afghani che arrivano in Europa. La rete del Soroptimist Italia e’ sin da ora disponibile ad accogliere donne e bambini”.

Ad affermarlo e’ Mariolina Coppola, presidente nazionale del Soroptimist International d’Italia, l’associazione mondiale di donne impegnate nel supporto all’avanzamento della condizione femminile nella società.

Non solo allarme, ma un intervento concreto per quanto possa essere di dimensioni circoscritte per le donne e i bambini che tentano di fuggire dall’Afghani stan ormai in mano dei Talebani. Il Soroptimist International d’Italia, Associazione di donne da sempre a fianco delle donne laddove queste vivono situazioni di emergenza si dichiara disponibile, attraverso le socie e i club sparsi in tutta Italia ad  accogliere donne e bambini
Intanto oggi pomeriggio lunedì 16 agosto è arrivato a Roma il primo aereo partito da Kabul ierinotte per  riportare in Italia un centinaio di  nostri connazionali dall’Afghanistan, che da ieri con l’entrata delle milizie talebane nella capitale Kabul sono i nuovi signori del Paese.

Certamente la conquista dell’Afghanistan iniziata con il ritiro delle truppe Usa e occidentali da parte dei talebani e in parte dei signori della guerra delle regioni del nord che si sono arresi o alleati con i vincitori, non è stata una passeggiata come i media occidentali ripetono ogni giorno, anche se le milizie talebane hanno avuto minore resistenza di quanto ci si potesse aspettare. le forze militari e dell’ordine afghane si sono infatti arrese velocemente, mentre il presidente afghano Ashraf Ghani, è  scappato ieri precipitosamente da Kabul con quattro auto ed un elicottero si dice pieni di

Secondo le dichiarazioni del ministro degli Affari Esteri, Di Maio,   Nell’ambasciata italiana in attesa del rimpatrio di tutti gli italiani  “rimarrà, un rappresentante del corpo diplomatico garantendo un presidio diplomatico nell’aeroporto di Kabul. Anche la Germania si sta  concentrando  sulle operazioni di salvataggio”.ma si  prepara ad accogliere secondo le parole di Angela Merkel nuove ondate di immigrati, e la Russia chiede una riunione di emergenza del Consiglio di Sicurezza Onu di cui l’agenzia per i rifugiati, ha ricordato che solo nel 2021 360mila afgani hanno lasciato le loro abitazioni a causa dell’aggravarsi della guerra. Una tragedia che riguarda già migliaia di bambini

E mentre i capi militari talebani si preparano ad insediare  un nuovo governo cosiddetto di transizione rivolgendosi al popolazione con parole rassicuranti, da Kabul e dall’intero Paese si moltiplicano i messaggi di chi chiede  aiuto all’Occidente.  in particolare le donne temono che il regime dei Talebani annulli  Le  poche conquiste di libertà guadagnate negli ultimi vent’anni. i civili continuano a tentare di fuggire dal paese, all’aeroporto di Kabul si ripetono le scene strazianti già viste a Saigon di ragazzi aggrappati ai motori degli aerei americani che decollano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.