“Un emporio e la sua Cattedrale”: presentazione del volume sabato 25 settembre alle 16 a Comacchio

Il 25 settembre prossimo alle ore 16,00 nella Sala Polivalente San Pietro del Comune di Comacchio, verrà presentato al pubblico il volume, uscito di recente, dal titolo ‘Un emporio e la sua Cattedrale. Gli scavi di piazza XX Settembre e Villaggio San Francesco a Comacchio’, che racconta i risultati delle ricerche archeologiche condotte dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Comacchio e la Soprintendenza di Bologna tra il 2006 e il 2008 in piazza XX Settembre e in località Villaggio San Francesco.

Queste ricerche hanno rivelato un volto del tutto nuovo del passato di Comacchio. Tradizionalmente legata al periodo d’oro della fase etrusca, l’archeologia di Comacchio aveva lasciato in ombra un momento fondamentale per la storia di questo territorio, quando un insediamento, sorto sostanzialmente dal nulla, era diventato l’emporio più importante del nord Italia e tra i più vivaci e floridi dell’Adriatico. Diversi secoli dopo il collasso di Spina, la storia si riproponeva in queste terre con le medesime caratteristiche e dinamiche: come in epoca etrusca, nei secoli VIII e IX dopo Cristo i marinai comacchiesi tornavano ad essere gli indiscussi protagonisti del commercio del sale, del vino, dell’olio, del garum, delle spezie tra il Mediterraneo e l’entroterra padano.

Gli scavi archeologici ci hanno rivelato questo e molto di più, facendoci toccare con mano le merci che venivano dall’Oriente, i preziosi cammei di vetro di una bottega artigiana (il primo caso noto in Italia) qui attiva nel VII secolo, le infrastrutture (magazzini, pontili) di uno spazio portuale (segno tangibile della precoce vocazione mercantile dei Comacchiesi), le sepolture della comunità. Uno spaccato di storia che rivive nella pagine di questo libro, ma anche nelle sale del Museo Delta Antico che espone i materiali di quello scavo.

Il volume, curato da Sauro Gelichi, Claudio Negrelli e Elena Grandi e pubblicato dalle Edizioni All’Insegna del Giglio, contiene contributi di ben trentacinque ricercatori che analizzano lo scavo, i materiali, il quadro paleo-ambientale, la dimensione economica e sociale di questo emporio dell’alto medioevo.

Alla presentazione saranno presenti Pierluigi Negri, Sindaco di Comacchio, Sara Campgnari, Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara, Luigi Malnati, già Soprintendente e Direttore Generale delle Antichità MIBACT: coordina Caterina Cornelio, Direttrice Museo Delta Antico.

Le conclusioni saranno affidata a Emanuele Mari, Assessore alla Cultura del Comune di Comacchio.

Il libro verrà illustrato dal direttore scientifico dei lavori Sauro Gelichi Professore di Archeologia Medievale presso il Dipartimento di Scienze dell’Antichità e del Vicino Oriente dell’Università Ca’ Foscari di Venezia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *