UN FINALE DI STAGIONE RICCO DI SOPDDISFAZIONI PER CENTRO NUOTO COPPARO

Dalle finali dei Campionati Regionali in vasca corta di Riccione sono arrivate due medaglie e tanti piazzamenti di rilievo

Con le finali dei Campionati Regionali di categoria in vasca corta, che si sono svolti nei week-end 17/18 e 24/25/04 scorsi allo Stadio del Nuoto di Riccione, si è conclusa la stagione invernale degli atleti del Centro Nuoto Copparo e questo epilogo è stato sicuramente ricco di soddisfazioni per atleti, tecnici e società, infatti, nonostante le grandi difficoltà per allenarsi a causa del COVID-19 (un mese di stop fra ottobre e novembre, nomadi e con allenamenti ridotti fra Ferrara e Rovigo fino alle festività natalizi), nelle 12 finali disputate, gli atleti del CNC hanno messo nel proprio carniere 2 podi, 1 record di club, 5 piazzamenti a ridosso del podioe e ben 8 primati personali.
“ Sono molto soddisfatto di questi risultati – ha commentato Athos Gualandi tecnico del Centro Nuoto Copparo – infatti nonostante una corsa ad ostacoli veramente stressante ed una preparazione a singhiozzo, i ragazzi hanno risposto con impegno e determinazione raggiungendo il doppio delle finali della scorsa stagione e continuando a migliorare in modo molto significativo ”.

Un risultato che non era prevedibile, visto come si era infilata la stagione e che va ben oltre le aspettative di tecnici e dirigenti del team di Via dello Sport.

Degli 8 atleti entrati nei primi 12 della regione ne sono scesi in vasca 6, Francesca Billo assente per COVID e Matteo Ambonati 11 nei 200 dorso (1^ riserva) non è riuscito ad entrare.
Gli atleti finalisti sono scesi fra le corsie a Riccione per queste finali per dare ancora una volta il massimo e per impreziosire la loro già encomiabile 1^ parte di stagione e così è stato, in rigoroso ordine di apparizione, la prima a scendere in vasca è la giovanissima Lucrezia Fogagnolo, entrata in finale nei 200 farfalla ragazzi 1 con il 5° tempo, offre una prestazione da manuale gestendo la gara in modo perfetto, si migliora di quasi 18 secondi e chiudendo in 2’39”49 sale sul terzo gradino del podio e si appende al collo il bronzo. Dalla seconda giornata entrano in scena i 5 maschi finalisti.
Inizia Mirco Gragnanini nella categoria Junior 1 che nelle 4 gare disputate, nei 2 week end, non sbaglia un colpo, realizza 4 primati personali e risale la classifica in tutte le gare, nei 50 dorso è 6° in 28”20, nei 50 sl risale dall’8° al 5° posto con un ottimo 24”70, nei 50 dorso con una gara dove non sbaglia nulla chiude 4° in 59”55 a soli 4/100 dal podio ed infine nell’ultima giornata si migliora anche nei 200 dorso chiudendo la gara 6° in 2’12”29 , a seguire scende in vasca Francesco Breggion, categoria cadetti, che dopo essersi migliorato nei 50 sl con un ottimo 24”31, sale sul secondo gradino del podio nei 400 sl chiusi a tempo di personal best e record di club in 4’03”12, poi è 5° nei 200 sl sempre a tempo di best in 1’54”36 e solo un inconveniente inaspettato che lo costringe a fermarsi per molti secondi (perde la cuffia e gli occhialini), gli impediscono di realizzare una bella prova anche nei 1500 sl, chiude le suo prove con un 100 sl nuotato in 53”76 a soli 2/100 dal proprio best.
Vittorio Cibien finalista nei 400 sl nella categoria R2, risale dalla 10^ all’ottava posizione ma con una gara più equilibrata ed attenta avrebbe potuto fare molto meglio del 4’23”68, meglio poi nei 1500 sl dove nonostante una leggera distorsione al ginocchio, patita alla virata dei 700 metri, che ne ha limitato la prestazione, chiude 9° non lontano dal proprio best.
Chiude Francesco Di Battista, volto noto del nuoto ferrarese, da quest’anno al CNC, che non brilla nei 400 sl, dove si piazza 4° nella categoria Senior, ma lontano dai suoi standard migliori.

Ora i nuotatori del CNC riprenderanno il ciclo di preparazione estiva, ma ancora con qualche handicap, infatti la propria vasca coperta è chiusa per i lavori di efficientamento energetico e rifacimento della copertura, programmati da tempo dal Comune di Copparo e fino a che la stagione non permetterà di iniziare gli allenamenti in vasca scoperta, potranno allenarsi solo 3 o 4 volte la settimana nella vasca fitness da 20 metri.
Come sempre faremo ancora del nostro meglio – conclude il tecnico Gualandi – e confido che i ragazzi risponderanno con la stessa determinazione della prima parte di stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *