Un fondo per l’innovazione del settore turistico ferrarese

Punterà a sostenere l’innovazione delle imprese turistiche ferraresi il bando per la competitività che la Camera di Commercio si appresta a varare nelle prime settimane del 2013.

Saranno, in particolare, sostenuti dall’Ente di Largo Castello, progetti volti a promuovere la qualità dell’accoglienza di luoghi e destinazioni del nostro territorio e ad incentivare lo sviluppo della collaborazione tra le imprese e l’integrazione tra le attività ed i servizi al fine di rendere più competitiva l’offerta sul mercato. Il contributo – a fondo perduto – coprirà il 40% delle spese sostenute. In caso di progetti a cura di due o più imprese fra loro aggregate, l’importo massimo del contributo sarà elevato al 50% delle spese.

“Per sfruttare appieno le potenzialità del territorio, attraverso un turismo moderno e sostenibile, dobbiamo avere il coraggio di ragionare sui nostri punti deboli”, ha sottolineato il Presidente della Camera di Commercio di Ferrara, Carlo Alberto Roncarati, “Tra questi, le infrastrutture, il sostegno al ricorso alle nuove tecnologie, la riduzione del carico fiscale e della burocrazia. Sul fronte del credito, dobbiamo impegnarci a incentivare strumenti finanziari come il credito turistico e promuovere la creazione di fondi di rotazione per le azioni di riqualificazione delle imprese. Senza dimenticare di perseguire una seria politica della formazione, in linea con quanto esiste negli altri Paesi europei. Per far questo, è evidente che dobbiamo accettare la sfida di elaborare una visione strategica del futuro del Paese. E’ una sfida che possiamo e dobbiamo vincere”.

Gestione integrata dei servizi turistici, dunque, ma anche realizzazione di prodotti multisettoriali, riqualificazione degli spazi destinati alle attività turistiche ed introduzione di nuovi modelli organizzativi, di gestione e di controllo volti a promuovere l’aggregazione in termini innovativi e di servizio. Privilegiati, inoltre, i progetti di investimento finalizzati a promuovere la qualità delle strutture turistiche e dei servizi offerti attraverso:

  • l’accessibilità per le diverse tipologie di utenza turistica;
  • la sostenibilità ambientale e l’adozione di nuove tecnologie informatiche e di telecomunicazione purché funzionali alle esigenze gestionali dell’impresa (software specifici, internet point, sistemi wi fi, ecc.);
  • lo sviluppo di prodotti e di servizi turistici tesi allo sviluppo turistico del territorio e all’offerta integrata di beni culturali, ambientali e di attrazioni turistiche, compresi i prodotti tipici della produzione e dell’enogastronomia locale.

 [flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=6407df28-80b0-4a38-b8e8-d3448f779e0b&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *