Un museo della radio “nascosto” in una bottega – VIDEO

radio_pp

Un vero e proprio museo della radio, è quello custodito nel suo negozio di riparazioni e restauro di radio e tv, da Gabriele Rosini. Artigiano restauratore ferrarese coltiva la passione della radio da oltre 60anni e nel cassetto ha il sogno di vedere un giorno esposti i suoi pezzi che raccontano la storia della radio ma anche la nostra storia.

Le radio del Popolo volute da Mussolini, quelle copiate da Hittler e usate dal ministero della propaganda Nazista, la radio a valvole più piccola al mondo, quelle dal design innovativo della Ducati, e perfino uno dei primi juke boxe, restaurato pezzo per pezzo. È una collezione da grande appassionato, che racconta anche molto della nostra storia, quella di Gabriele Rosini, artigiano e restauratore ferrarese che nel suo negozio di via Bagaro tiene un vero e proprio museo della radio. Tra i suoi pezzi, circa 150, ci sono radio rarissime e di pregio come quella realizzata proprio nella fabbrica di Guglielmo Marconi nel 1920.

Un lavoro quello di Gabriele Rosini che negli ultimi anni è andato via via sparendo. Oggi radio e tv non si aggiustano più. Resta però quella parte di lavoro legata al restauro, un’attività preziosa che Rosini, unico a Ferrara ad aggiustare e restaurare radio, coltiva sempre di più.  

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/bottega_radio.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/06-bottega-radio_20140725172247.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *