“Un pulmino attrezzato per Carmela”: tante iniziative per progetto IBO Italia – INTERVISTE

“Partecipiamo oggi insieme ad un momento importante e di grande valore per la città. Sono affiancata da tanti partner, tante persone, tanti cittadini impegnati in iniziative a sostegno della fragilità attraverso un progetto audace, che mira ad aiutare concretamente una nostra concittadina e la sua famiglia in grave difficoltà. Come Amministrazione non possiamo che essere davvero fieri per tutte le forze e le energie che sono state messe in campo in questa occasione”.

Così l’assessore alle Politiche Sociali e Abitative del Comune di Ferrara Cristina Coletti ha aperto l’incontro del 21 ottobre 2021 nella residenza municipale per presentare il progetto di solidarietà di IBO Italia “I-CAR – Un pulmino attrezzato per Carmela” nel quale l’associazione di volontariato è impegnata fin dallo scorso agosto.

Alla conferenza stampa erano inoltre presenti Dino Montanari (direttore IBO Italia), Luca Peruzzi (direttore Emilbanca), Enrico Menegatti (addetto stampa SPAL), Marco Orlandi (consigliere IBO Italia), Loredana Elia (public affairs specialist di LyondellBasell), Maria Marcella Bonzagni (vicepresidente Istituto Orio Vergani). Avevano dato la loro adesione anche Giorgio Piacentini (presidente della Casa di Cura Quisisana) e Franco del Moro (direttore Generale Basket Kleb Ferrara) impossibilitati a partecipare.

“Ibo Italia è un’associazione storica, a Ferrara da oltre 30 anni, che mira soprattutto a formare giovani volontari un po’ in tutto il mondo, per riportare poi le loro esperienze nelle città di appartenenza e metterle al servizio della collettività.- ha esordito così direttore di Ibo Italia Dino Montanari, ringraziando a sua volta l’Amministrazione per la collaborazione al progetto – I nostri progetti legati alla cooperazione internazionale negli ultimi due anni purtroppo sono stati completamente azzerati. Quest’anno, fra le tante attività, ci siamo impegnati in particolare a fianco di una concittadina colpita da sclerosi multipla, bisognosa di supporto per essere accompagnata nel peggioramento della sua malattia. Abbiamo così proceduto all’acquisto di un nuovo pulmino attrezzato mettendo in campo una serie di iniziative che ci possano consentire di coprire il costo di 25.600 euro. Siamo pertanto partiti ad agosto – ha aggiunto il direttore Montanari – con diverse iniziative come gli aperitivi nella sede di via Boschetto, momenti di “gioco con delitto in piazza”, anche a Imola e a Parma dove hanno avuto grande adesione. E il programma proseguirà ancora. In calendario nei prossimi giorni due cene all’istituto Orio Vergani, un banchetto all’interno del Palazzetto dello sport, una lotteria nazionale, il confezionamento di pacchetti di Natale nei negozi. Diversi i contributi ottenuti, come quello della Spal che ha donato maglie di calciatori da mettere all’asta durante le cene. L’intero progetto mobiliterà circa 350 volontari per circa mille ore di lavoro”. L’incontro in Municipio è stato poi occasione per diffondere la pubblicazione dedicata ‘Bilancio sociale 2020′ realizzato dall’Associazione.

Il progetto: I-Car – un pulmino attrezzato per Carmela

L’auto che la famiglia usa per trasportare Carmela è ormai superata; piccola e senza adeguata attrezzatura per il sollevamento, l’autovettura non è più in grado di soddisfarne i bisogni. Venuti a conoscenza del problema come associazione, ma soprattutto come persone, ci siamo sentiti chiamati in causa. Crediamo sia opportuno, come collettività, farcene carico per sollevare la famiglia da un onere ingiusto e gravoso. Abbiamo quindi deciso di donare a Carmela un pulmino attrezzato che possa permetterle di spostarsi e andare in vacanza con i propri cari, comodamente e in sicurezza. Sostienici subito, rendiamolo una realtà! IBO Italia rivolge la propria attività principalmente a favore dei giovani, offrendo loro la possibilità di fare esperienze significative di volontariato e a favore delle popolazioni dei paesi del Sud del Mondo, con progetti di sviluppo in ambito educativo e formativo. Con il peggioramento delle condizioni sociali negli ultimi due anni a causa della pandemia, abbiamo constatato quanto bisogno ci sia anche attorno a noi, qui in Italia. Senza dimenticarci di coloro che vivono nei paesi del sud del mondo, abbiamo quindi deciso di concentrare parte dei nostri sforzi per un progetto sul nostro territorio e per la nostra città: acquistare un pulmino attrezzato da donare ad una famiglia numerosa, la cui mamma è costretta a letto da anni a causa di una grave malattia genetica che l’ha colpita nel 2002. Il suo nome è Carmela.

Sopraggiunta in età adulta, quando era già mamma di quattro splendidi figli, la Sclerosi Multipla ha piano piano debilitato il suo fisico, non permettendole più di camminare e poi di muoversi. All’inizio è stato tutto molto lento, ma negli ultimi 6 anni Carmela ha perso progressivamente la possibilità anche di parlare, di mangiare e di muovere qualsiasi parte del corpo, tranne gli occhi. Carmela, che oggi ha 56 anni, ha lavorato con i bambini sordi come logopedista e maestra d’asilo. Molto attiva anche in parrocchia, dove è stata catechista e direttrice del coro. Ama la musica (adorava cantare e suonare la chitarra) e la montagna. Nonostante le difficoltà e le salite,   Carmela raggiunge ancora oggi rifugi e malghe insieme ai sui famigliari. E vuole continuare a farlo!
Negli ultimi tempi l’auto che hanno sempre usato per trasportarla non è più idonea. Essa è dotata di un sistema di sollevamento a gru che consente, con un’imbragatura, di sollevarla dalla carrozzina e di metterla sul sedile del passeggero davanti. Questo sistema, installato quando ancora riusciva a compiere qualche movimento con il fusto e le braccia, negli ultimi anni è diventato rischioso, lo spazio di manovra per inserirla in macchina è molto stretto e non le consente di avere un buon sostegno per la testa. Occorrono inoltre almeno 3 persone per caricarla e scaricarla dalla macchina, senza pensare a quanto questo sistema sia diventato pericoloso: nel 2019 si è rotta una gamba cadendo durante un trasporto.

La famiglia necessita quindi di un pulmino attrezzato che possa garantire a Carmela più comfort e sicurezza. Lei ha voglia di vivere, di vedere le cose, di stare all’aperto e soprattutto di fare tutto quello che fanno le altre persone. Senza macchina e senza soprattutto la possibilità di spostarla in sicurezza, sarebbe costretta a muoversi solo attorno a casa. Per questo abbiamo bisogno del tuo aiuto! Avremmo voluto partire con la raccolta già dallo scorso anno, ma consapevoli che alcune attività di raccolta sarebbero state in presenza, non ce la siamo sentiti di rischiare di fronte alla concreta possibilità di un secondo lockdown, che a quel punto avrebbe vanificato i nostri sforzi. Abbiamo quindi rimandato al 2021, ed eccoci qui ora, pronti per iniziare. Il pulmino è già stato ordinato e fermato con una caparra di 500 euro. La consegna è prevista per il 5 febbraio 2022. Il pulmino è un FORD Custom Combi Trend 130cv 320 L1 (O1FA) Diesel, una volta acquistato sarà modificato e dotato di sollevatore per la carrozzina, oltre di una particolare disposizione interna dei sedili che permetteranno il blocco della carrozzina durante la marcia e l’accompagnamento di una persona a fianco di Carmela.

————————————————————

Date delle prossime iniziative:

22/10/2021 Gioco con delitto in piazza a Modena
05/11/2021 Cena all’Orio Vergani
06/11/2021 Gioco con delitto in piazza a Imola
31/10/2021 Banchetto all’interno del Palazzetto in occasione di Basket Kleb Ferrara – San Severo
17/12/2021 Cena all’Orio Vergani con asta benefica maglie della SPAL autografate da capitan Vicari 23 e Mancosu 8

Altre iniziative:
Lotteria nazionale per la raccolta di fondi a supporto Confezionamento pacchetti di Natale nei negozi (Ipercoop – Tigotà – Toys, altri in fase di contatto)
La forza e l’importanza del Volontariato
Le iniziative fino ad ora realizzate hanno contribuito alla raccolta di circa 9.000 euro. L’impegno dei volontari impegnati, compresi quelli previsti per le prossime attività, sono calcolabili in circa 350 per circa 1.000 ore di volontariato.

Segui la campagna su ideaginger.it

Per donare: ideaginger.it – Bonifico su C/C Bancario IT53R0707213001000000163364

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *