Un tavolo sul turismo a Ferrara: Davide Urban risponde a Massimo Maisto.

“Una polemica fuorviante e inutile”, Davide Urban direttore di Ascom Ferrara, non ci sta a passare per chi dice cose non vere e, rispondendo a distanza ad alcune battute dell’intervista rilasciata ieri a Telestense dall’assessore Maisto, dice:”Non contestiamo la crescita dei turisti,ma chiediamo di discutere insieme i dati relativi alla rilevazione di arrivi e presenze”

 

Bolla come inutile e fuorviante la polemica nata da un post messo sul suo profilo face book, complici, dice i media, e fra questi mette Telestense, oltre che da alcune affermazioni sopra le righe non sue, ma dell’amministrazione. E l’allusione ci sembra diretta al Sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani.

Davide Urban, in partenza questa mattina per Tel Aviv, raggiunto al telefono all’aeroporto, ci tiene a chiarire il suo pensiero e dice di non avere mai contestato il dato assolutamente positivo sulla crescita dei turisti a Ferrara nel 2016, ma di essersi limitato a chiedere se i “dati servono più alle statistiche o al turismo”.

“Ho posto in modo pacato una domanda, dichiara il Direttore di Ascom, sollevando, continua, una questione che mi pare legittima”.

Urban chiede in sostanza di mettere attorno a un tavolo, pubblico e privati, per capire come utilizzare al meglio quei dati. “L’arrivo in città di 23.000 turisti cinesi che poi vanno a visitare Venezia e Firenze”, aggiunge, “è certamente un vantaggio per  le strutture ricettive che li ospitano, ma ci si dovrebbe chiedere come intercettare l’interesse di questi visitatori per farli diventare una migliore opportunità per il nostro mercato”.

SE crescono i turisti italiani, oggi dovremmo far crescere anche gli stranieri, cercando di potenziare le strategie di attrazione del mercato estero.

Urban, ribadendo che da parte sua, non c’è mai stata alcuna volontà di delegittimazione né di critica a priori nei confronti dell’Amministrazione, chiede due cose: aprire innanzitutto una discussione vera sui dati del turismo, facendo un lavoro preventivo sui dati, ancor prima di andare in  conferenza stampa; in seconda battuta chiede di “avviare un tavolo di discussione sull’utilizzo della tassa di soggiorno, per un confronto, conclude, senza pregiudizi, sulla richiesta, che viene dalle  imprese del turismo locale, sull’ipotesi di destinarla alla promo commercializzazione della città, affiancando Camera di Commercio e VisitFerrara.”

 

D.Bighinati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *