Una città che si prepara alla festa (se la Spal vincerà)

Ancora poche ore e la Spal e tutta Ferrara potrebbero festeggiare un traguardo storico, la promozione aritmetica in Serie A.

Grazie al pareggio di ieri del Perugia, se i biancoazzurri vincessero sarebbero promossi matematicamente, al netto delle vittorie del pomeriggio di oggi delle dirette inseguitrici Frosinone e Verona. Domattina intanto si terrà un ulteriore incontro in Questura per decidere come organizzare un’eventuale nottata di festeggiamenti.

Ferrara pronta a far festa, come e più dell’anno scorso.

Spal Pro-Vercelli di domenica alle 17.30 non può essere una partita come le altre: anche se squadra e società la vedono come una normale sfida di campionato.

Ma intanto ci si sta preparando ad accogliere i possibili festeggiamenti, che potrebbero seguire, più e meno, lo stesso copione dell’anno scorso. Il 23 aprile del 2016 infatti, i biancoazzurri strapparono in anticipo il pass per la promozione in Serie B: la festa iniziò allo stadio Mazza per poi proseguire lungo le vie del centro fino in piazza Trento Trieste, dove i festeggiamenti durarono fino a tarda notte.

L’amministrazione comunale, nel frattempo, ha già diramato una nota in cui dispone il divieto di vendita d’asporto e di somministrazione di bevande di qualunque genere contenute in recipienti di vetro e metallo, divieto in vigore dalle ore 21.30 di domenica alle 6 di lunedì mattina.

Questa mattina si è tenuto in Questura un incontro tra le parti per definire il probabile percorso del pullman dallo stadio in centro, calcolando anche i caroselli dei tifosi che accompagnerebbero la squadra fino in piazza Trento Trieste dove i tecnici sono pronti per montare il palco entro la mattinata di domani.

Ma bisognerà attendere l’aritmetica, perché ci si sta preparando a far festa ma la Spal deve ancora giocare. Intanto però, il pareggio del Perugia, bloccato venerdì sera nel confronto interno dallo Spezia sullo 0-0, dà la possibilità ai biancoazzurri di centrare il traguardo storico con un risultato positivo.

Anche intorno al Mazza, già da domenica mattina, ci saranno delle novità. Per consentire la realizzazione di sbarramenti per separare le tifoserie, infatti, già dalle 13 non si potrà circolare in corso Vittorio Veneto, in via Cassoli e in corso Piave. Consentita la circolazione pedonale e ciclabile fino alle ore 15.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *