“Una rivoluzione copernicana”, così Matteo Renzi definisce il 2014 della politica italiana – VIDEO

Matteo-Renzi

Oggi in conferenza stampa il Presidente del Consiglio, paragonandosi ad un coach sportivo, l’Al Pacino di “Ogni maledetta domenica”, ha rassicurato gli italiani, “tranquilli, ha detto, ce la possiamo fare”! quindi, assumendosi con coraggio tutta la responsabilità di un eventuale nuovo fallimento, ha aggiunto che “se non ce la faremo” la colpa sarà soltanto sua.

E’ partito riconoscendo l’atmosfera di sfiducia e stanchezza che domina gli italiani, è andato avanti, elencando , accanto agli errori, le numerose riforme avviate: “Abbiamo fatto tutto quello che abbiamo promesso”, ha sottolineato, mettendo in primo piano il nuovo ritmo impresso alla politica e al cambiamento del Paese, ma anche un nuovo approccio alle politiche di crescita all’interno dell’Unione Europea grazie al semestre di presidenza italiano.

“Nel 2014 è avvenuto un cambiamento che per me è una rivoluzione copernicana, per altri magari è molto meno: è cambiato il ritmo della politica. Quindi tranchant ha escluso che oggi la “società italiana sia il mondo delle categorie, come i sindacati e Confindustria: un ritratto fuorviante, ha commentato, che andava bene trent’anni fa”. Alle molte domande dei giornalisti sulle dimissioni annunciate del Presidente della Repubblica ha risposto chiarendo che l’elezione del prossimo capo dello Stato non sarà ” un voto di fiducia sulla maggioranza”.ma un voto istituzionale di grande rilievo e importanza. “Se e quando Napolitano deciderà di lasciare avra’ il diritto anzi il dovere da parte nostra di ricevere un grazie. Fino a quel momento ogni discussione è vana da quel momento siamo nelle condizioni di poter individuare un successore”

Sulla ripresa economica , si è detto d’accordo con chi presenta il “2015 come l’anno decisivo. Per questo, ha precisato Renzi, “insisto sull’ dell’urgenza”. Un discorso pieno di energia e in sostanza più da ispiratore motivazionale che da leader politico. Un discorso, tuttavia, che ha evitato di toccare il punto più dolente dell’attualità politica nostrana, vale a dire la disaffezione creata nei cittadini onesti di ogni colore politico dagli scandali della vita pubblica, vale a dire dal diffuso senso di illegalità che alligna nel Paese e non esclude la classe politica.

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/04 discorso renzi.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/04-discorso-renzi_20141229185033.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *