Unindustria contro la Fiom

Unindustria Ferrara attacca la Fiom, e soprattutto lo sciopero di venerdì 9 marzo scorso, proclamato dal sindacato dei metalmeccanici per protesta contro le politiche del governo in materia di diritti del lavoro e di pensioni.

La nota diffusa alle redazioni è firmata dal presidente di Unindustria Ferrara Riccardo Fava, e parla di danni considerevoli alle imprese: “Sebbene la partecipazione sia stata numericamente poco rilevante – scrive Riccardo Fava – l’effetto derivante dalle assenza a scacchiera nei vari reparti delle aziende ha di fatto comportato, nella maggior parte dei casi, il fermo totale della produzione. I danni nella nostra provincia – aggiunge – sono secondo una prima stima nell’ordine dei milioni di euro”.

Da qui la riflessione di Fava: nessuno mette in discussione i diritti dei lavoratori, tra questi il diritto allo sciopero. Ma non si possono tacere gli effetti pratici di questo sciopero, che – dice Fava – si è caratterizzato prevalentemente come uno sciopero politico, e che tuttavia ha danneggiato le imprese ferraresi in un momento di particolare difficoltà e crisi della nostra economia.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120315_03.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *