UNITED: la stagione parte a Cassano

Debutto esterno per i ragazzi di Laera

Tempo di esordire in campionato per il Ferrara United di coach Antonj Laera. Dopo aver concluso un pre campionato di necessario rodaggio dopo cinque mesi di inattività legata al post Covid, la compagine ferrarese fa visita ad un Cassano Magnago infarcito di grandi talenti e tanti giocatori costantemente aggregati alla prima squadra ai vertici della massima serie. Assente certo della contesa il pivot bolognese Tommaso Semprini, ormai sempre più vicino al rientro in squadra. Regolarmente convocabili invece Capitan Corrado Sgargetta, Eugenio Saletti e Marco Mazzocchi, assenti nell’amichevole di Carpi.
Rodaggio finito e tempo di pensare all’esordio. Quali elementi avete riscontrato in questo pre campionato e nelle amichevoli disputate?
“Abbiamo riscontrato diversi elementi che sono, compattezza difensiva, aiutandosi sempre l’uno con l’altro, giocate veloci e precise usando molta visione di gioco e soprattutto giocare con sagacia, capendo quando bisogna rallentare per non perdere la lucidità nel gioco”.
A che punto è l’amalgama di gruppo?
“Abbiamo ancora bisogno di un po’ di tempo per conoscerci meglio nel gioco, ma la cosa positiva è che non si cerca mai un colpevole ma sempre la soluzione”.
Quanto sono stati integrati i nuovi acquisti e quale fisionomia di gioco sta assumendo la squadra?
“Si sono integrati sin da subito perché siamo una squadra per lo più giovane e quindi con tanta voglia di fare e migliorare”.
Quali sono state le motivazioni che ti hanno permesso di tornare a vestire la maglia del Ferrara United?
“La società mi ha motivato tanto e mi ha acceso la voglia di tornare. Il clima in palestra ha fatto il resto. Nonostante debba dividere la mia giornata fra lavoro ed allenamenti, il modo in cui si sta lavorando ed il come siamo messi in condizione di lavorare, ha semplificato tutto al massimo”.
Dove può arrivare questa squadra?
“Siamo una squadra con tanta voglia di fare che si sta amalgamando giorno dopo giorno. Detto questo possiamo puntare in alto: dipenderà tutto da noi perché non ci manca nulla, abbiamo tanta voglia di giocare per confrontarci con le altre squadre del girone”.
Domenica si va a Cassano. Quali insidie possono esserci in una sfida nella tana di una squadra infarcita di tanti talenti costantemente aggregati alla formazione militante in Serie A1?
“Ci stiamo preparando tatticamente per abbattere la loro difesa, che ci può mettere in difficoltà. Posso assicurare che arriveremo pronti. Sicuramente li avvantaggia il fatto di poter schierare vari talenti aggregati alla prima squadra (in Serie A1) ma la cosa non ci spaventa, anzi ci motiva ad attaccarli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *