UNITED RESA ANCHE CON TORRI

La squadra di Ribaudo deve ancora rimandare l’appuntamento con la vittoria

Gara condotta sin dalle prime battute dagli ospiti che meritano, ed espugnano il “Pala Boschetto” di Ferrara con il punteggio di 25-30. Una gara nervosa, ed a tratti molto poco apprezzabile, caratterizzata dalla presenza di una coppia arbitrale costretta, a suo discapito, a dirigere ben due gare in rapida successione (prima Estense vs Modena – Serie B, poi Ferrara United vs Torri – Serie A2). Una situazione poco professionale e per nulla in linea con la “sbandierata” velleità di professionismo, a più riprese annunciata dalla Federazione Italiana Giuoco Handball.
Coach Lucio Ribaudo opta per uno “starting seven” composto da Michele Rossi fra i pali, Filippo Pasini, Davide Di Maggio e Veselin Hristov sugli esterni, Eugenio Saletti e Capitan Sgargetta sulle ali e Nerio Zaltron in pivot.
L’inizio gara appare di buon auspicio: Michele Rossi sbarra la porta a Norberti, Zaltron e Sgargetta portano in vantaggio i locali sul 2-1. E’ un’effimera speraza: Torri è compagine solida, organizzata e dotata di una batteria di esterni esperti, che prendono rapidamente in mano la gara e piazzano un duro contro parziale di 2-4 che costringe coach Ribaudo al primo timeout. La sospensione non migliora la situazione: Ferrara, senza il suo centrale Filippo Pasini, perde la fluidità offensiva e cede il fianco a Torri che prima allunga sul 6-12 (parziale aperto di 2- 5), per poi staccarsi sino al 10-17 che mette fine alla prima parte del match.
Nella ripresa il buio permane: Torri, guidata da Zennaro e Ghirardi, allunga nuovamente sul +9 (massimo vantaggio), con l’ennesimo parziale favorevole (3-4). Finalmente, dopo 13′ di abulia totale, l’United inizia a giocare, con foga, poca lucidità e carattere. E’ tardi, ma la reazione, guidata da Corrado Sgargetta, Nerio Zaltron (altamente penalizzato dalla direzione arbitrale) ed uno stoico Eugenio Saletti (in campo nonostante una dolorosa storta alla caviglia che lo aveva colpito nel primo tempo), vale il leggero recupero con il quale si chiude il match sul 25-30.
Per il Ferrara United arriva la terza sconfitta consecutiva. Una striscia negativa che, pur considerando il valore indiscusso degli avversari incontrati, preoccupa per svariati atteggiamenti non positivi riscontrati sul rettangolo di gioco e non. Molto importante, in ottica di valutazione, diventa la trasferta in casa del Leno, superato di misura in casa del Mezzocorona.
TABELLINO
Ferrara United vs Torri 25-30 (10-17)
Ferrara United: Rossi, Grande 1, Baldo, Brancaleoni, Cabrini 5, Crea 1, Di Maggio 3, Hristov, Waeil, Pasini, Pastore, Pieroni, Saletti 2, Semprini, Sgargetta 10, Zaltron 4. All. Ribaudo
Torri: Carraro, Bigon, Crotta, Berti 3, De Franceschi 1, Du Jardin, Gaglio, Gherardi 5, Nardin, Nicoletti 4, Norberti 1, Pittarella 5, Stefanelli 1, Tonini, M. Zennaro, N. Zennaro 8. All. Havlicek
ALTRI RISULTATI
Crenna vs Malo 24-25
Taufers vs Molteno 25-31
Oderzo vs Medalp 32-42
Mezzocorona vs Leno 27-25
Arcomm vs San Vito 32-22
Vigasio vs Cassano Magnago 28-28
CLASSIFICA: Medalp 20, Molteno 19, Arcomm 19, Torri 18, Malo 14, Oderzo 14, Meezzocorona 13, Crenna 11, Cassano Magnago 9, Ferrara United 8*, Vogasio 6, Taufers 6, Leno 6, San Vito Marano 0.
*13 sul campo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *