UNITED: ripresa con il fanalino di coda San Vito Marano, rinforzato dopo il mercato

Mentre la società annuncia l’avvio di una sinergia con Ego Handball Siena

La lunga sosta invernale è pronta a lasciare spazio al ritorno al campo. Il Ferrara United, dopo aver chiuso il girone d’andata con sei vittorie, tre pareggi e quattro sconfitte, si appresta ad affrontare il San Vito Marano, “fanalino di cada” del Girone A, ma uscito massicciamente rafforzato dal mercato invernale. Nella gara d’andata per l’United fu la “fiera del gol” con tutti i terzini sugli scudi. Nella gara di ritorno mancheranno certamente Filippo Pasini, in viaggio verso Siena in A1 ed il terzino Giovanni Cabrini che ha già finito la stagione a causa dell’infortunio al ginocchio.
La Figh ha stabilito che, a dirigere la sfida fra San Vitto Marano e Ferrara United, valevole per la 1^ giornata di ritorno e prevista per Sabato 25 Gennaio alle ore 19.30, sia diretta dalla coppia di fischietti formata da Politano Francesco – Rossi Michele.
Capitan Corrado Sgargetta, una sosta lunghissima che ora lascia spazio alla prima giornata di ritorno. Come ha ripreso a lavorare il Ferrara United?
“La lunga sosta ci ha permesso di recuperare qualche lungodegente che non era riuscito a recuperare prima della fine del girone d’andata. Abbiamo lavorato intensamente, specialmente sulla parte atletica e siamo pronti per riprendere il campionato”.
Da capitano, un primo bilancio della prima parte di stagione. Quali sono stati i punti di forza della squadra e su cosa serve lavorare per migliorare ancora?
“La prima parte della stagione la considero buona, potevamo forse commettere qualche errore in meno, che abbiamo pagato a caro prezzo, ma senza la penalizzazione saremmo a ridosso delle primissime della classe. Abbiamo analizzato approfonditamente la cosa e siamo vogliosi di azzerare gli sbagli per provare a massimalizzare, in termini di punti, i nostri sforzi. Il nostro punto di forza penso sarà la difesa, mentre in attacco, complice qualche partenza che ha contraddistinto il mercato invernale e l’infortunio di Cabrini, dovremmo trovare un nuovo assetto”.
All’andata contro il San Vito fu un battesimo molto soddisfacente. Quali sono le insidie della trasferta in terra veneta?
“All’andata fu forse una delle nostre migliori prestazioni. San Vito, nonostante l’ultimo posto, è una squadra arcigna fra le proprie mura amiche ed uscita sino a questo momento rafforzata dal mercato. Noi cercheremo di mettere in campo tutta la foga agonistica che abbiamo accumulato in questo periodo senza gare al fine di portare a casa i due punti”.

Nel frattempo Ego Handball Siena e Ferrara United Handball Club hanno comunicato aver intrapreso un percorso congiunto, avviando amichevoli rapporti attraverso i quali sono state poste le basi per strutturare un gemellaggio.
Tante le iniziative sul tavolo dei Presidenti Marco Santandrea e Marco Pazzi: dalla valorizzazione delle reciproche manifestazioni, singergia comunicativa, sino alla collaborazione fra settori giovanili con possibilità di vari scambi nelle prossime finestre di mercato.
Per l’immediato, come primo atto tangibile di tale sinergia, le società comunicano, alla stampa, ai tifosi ed ai partner, di aver perfezionato la trattativa per portare, alla corte di coach Boris Lisica, il centrale/ala classe ‘2000 Filippo Pasini sino al termine della stagione.
Nato pallamanisticamente nella fertile “cantera” dell’ Handball Estense, Pasini ha esordito in Serie A a soli 14 anni segnando la prima rete contro la Terraquilia Carpi, nella stagione 2014-15, trafiggendo un “totem” del movimento come l’ex Nazionale Pierluigi Di Marcello. Effettuato un precoce battesimo nella pallamano senior, Pasini si è tolto la soddisfazione di vincere, con la maglia della Nazionale Under 19, l’EHF Championship, trascinando, da protagonista l’Italia sul gradino più alto del podio. Lunga e proficua, l’esperienza azzurra di Pasini ha avuto i suoi natali nel Dicembre del 2017 nel Torneo di Merzig, per poi imporsi come capocannoniere della selezione italiana Under 18 vincitrice della medaglia di bronzo ai “Mediterranean Handball Championship” disputati a Marrakech.
Decisivo, ai fini della maturazione tecnica di Filippo Pasini, il passaggio, nell’estate del 2017, al Bologna United. Con la maglia rossoblù, il centrale ferrarese, mette a referto 35 presenze impreziosite da 36 reti aumentando di settimana in settimana minutaggio, rendimento e gerarchia.
Capitolo giovanili: Pasini può vantare un palmares di tutto rispetto avendo vinto il titolo di “Campione Regionale” quattro volte 2011-12 (Under 12 Handball Estense), 2013-14 (Under 14 Handball Estense), 2015-16 (Under 16 Handball Estense), 2017-18 (Under 21 Bologna United e Vice Campione d’Italia). Nella stagione appena conclusa è arrivato il titolo di miglior ala sinistra del Campionato Under 21 “Youth League” arrivando sul gradino più basso del podio sempre in forza alla compagine felsinea.
Pasini, rispondendo alla convocazione dell’Under 19, impegnata a Font Romeu (Fra) dal 25 al 31 Luglio, diviene il primo giocatore della storia del Ferrara United a vestire la maglia della Nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *