Vaccinazioni anticovid a gennaio, Locatelli (CSS) : “Prima operatori sanitari, poi anziani e fragili” – INTERVISTA

L’acquisto del vaccino è centralizzato e sarà somministrato gratuitamente a tutti gli italiani. E’ probabile che saranno necessarie due dosi per ogni vaccinazione, l’Italia ha opzioni 202 milioni di dosi”. E’ uno dei passaggio dell’informativa a Palazzo Madama del ministro della Salute, Roberto Speranza, su vaccini.

“Le prime dosi potranno cominciare ad essere disponibili da gennaio, ha affermato ancora Speranza. Cuore della campagna vaccinale secondo le previsioni sarà tra la prossima primavera e l’estate” ha detto il ministro della salute.

“Le categorie da vaccinare con priorita’, per primi, sono gli operatori sanitari e sociosanitari, residenti e personale delle Rsa per anziani, persone in età avanzata per ottenere una maggiore copertura vaccinale e coprire persone con maggiori fattori di rischio” e poi si passerà all’intera popolazione

Temi affrontati con il presidente del Consiglio superiore della sanità, Franco Locatelli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *