Vaccini, ultime scadenze per la scuola dell’obbligo

ambulatori vacciniIl nuovo anno scolastico è ormai entrato nel vivo per tutti.

Dopo nidi e materne comunali, i primi ad aver ripreso l’attività il 6 settembre, da venerdì scorso sono ritornati sui banchi di scuola anche i bambini che frequentano elementari, medie, superiori e materne statali.

Riepiloghiamo allora quali sono le scadenze ancora da rispettare riguardo all’obbligo dei vaccini.

Quest’anno per le famiglie di bambini e ragazzi di età compresa tra i 0 e i 16, che hanno iniziato, o ripreso, le scuole dell’infanzia e dell’obbligo, una delle preoccupazioni maggiori è stata, e per alcuni ancora lo è, mettersi in regola con il calendario vaccinale.

Per gli asili nido, i genitori dei bambini che hanno effettuato tutte le vaccinazioni obbligatorie, non hanno dovuto fare nulle poiché l’Asl ha trasmesso i certificati direttamente alle strutture. I bimbi non in regola invece hanno già ricevuto la raccomandata con l’appuntamento per eseguire, presso gli appositi ambulatori, le vaccinazioni mancanti. Ed è proprio questa raccomandata, con l’appuntamento fissato, a dare diritto ai bimbi non in regola a frequentare l’asilo, con termine ultimo per adeguarsi alla nuova legge il 10 marzo 2018, pena l’esclusione dalla struttura che si frequenta.

Per le scuole materne l’Asl ha inviato a casa delle famiglie “in regola” i certificati che da consegnare a scuola entro il 10 settembre, e, nei casi in cui ancora questo non fosse arrivato, è bastata una autocertificazione in cui ci si impegnava a consegnare il certificato una volta ricevuto. Per i bimbi non vaccinati oppure con il calendario incompleto, vale la stessa procedura del nido. Il 10 marzo 2018 è il termine ultimo per regolarizzare la propria posizione anche per quanto riguarda i bambini e ragazzi che frequentano la scuola dell’obbligo.

scuola bimboChi ha eseguito tutte le vaccinazioni obbligatorie deve attivarsi per richiedere il certificato, personalmente presso la pediatria di Comunità del proprio distretto, oppure inviando un mail agli indirizzi [email protected], [email protected], e [email protected], allegando un documento di identità e specificando l’uso scolastico. La scadenza per consegnarlo a scuola è il 31 ottobre e, se ancora non lo si ha, basterà firmare per quel giorno un’autocertificazione in cui ci si impegna a consegnarlo al più presto. Per i non vaccinati, del tutto o in parte, l’iter è lo stesso di nidi e materne. L’Asl ha già iniziato a spedire gli inviti per presentarsi presso gli ambulatori e vaccinarsi. Per la scuola dell’obbligo però in caso di inadempienza, al 10 marzo 2018, non è previsto l’allontanamento ma scatteranno le procedure che prevedono sanzioni fino a 2500 euro.

Intanto continuano a restare vuoti, o quasi gli ambulatori attivati dall’Asl di Ferrara proprio per vaccinare quei bambini non il regola con il calendario, su 15/20 appuntamenti giornalieri, si presentano solo poche unità. Il servizio vaccinazioni però ricorda che non verranno concessi più di due rinvii per bambino e comunque i casi verranno valutati e controllati singolarmente.

Un messaggio velato, diciamo, ai genitori che hanno deciso di prendersi ancora tempo, ricordando però che, se da un lato le istituzioni sembrano allineate in tutta la provincia rispetto all’intenzione di non allontanare nessun bambino non vaccinato fino al termine ultimo del 10 marzo 2018, quel termine ultimo c’è. Ed allora, se i genitori non avranno vaccinato regolarmente i propri figli, le stesse istituzioni che hanno concesso tempo saranno costrette a prendere decisioni drastiche e spiacevoli come quella di allontanare un bimbo dalla struttura che frequenta.

Un pensiero su “Vaccini, ultime scadenze per la scuola dell’obbligo

  • 20/09/2017 in 11:30
    Permalink

    Segnalo un errore nell’articolo, le sanzioni possono arrivare a 500 euro e non a 2500, stando alle circolari del ministero.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *