Vallieri (pres. Cna Federmoda Ferrara) vola a Bruxelles. I suoi abiti protagonisti

Opera nella moda dal 1995, valorizzando al massimo grado la creatività e la qualità Made in Italy.

Da qualche anno il suo Laboratorio sartoriale creativo di Copparo ha scelto con decisione la sostenibilità: anche la moda può contribuire a tutelare l’ambiente, effettuando lavorazioni innovative e scegliendo materiali naturali.

Per questo Laura Vallieri, imprenditrice e Presidente di Cna Federmoda Ferrara, è stata selezionata con altri 9 colleghi provenienti da tutta Italia per dare vita a un evento, a Bruxelles, interamente dedicato all’artigianalità e alla moda sostenibile.

L’evento si è svolto lo scorso 10 maggio ed era organizzato da Cna Federmoda nazionale e da Cna Bruxelles, in collaborazione con l’Ambasciatore italiano nella capitale belga Francesco Genuardi. I 10 artigiani selezionati, provenienti da tutta Italia, avevano una caratteristica in comune: la creazione di abiti e accessori all’insegna della naturalità, del riciclo, dell’economia circolare. Laura Vallieri ha partecipato con il marchio Vivinaturale Abbigliamento by Sartoria Laura Mode.

“Io, ad esempio disegno e creo tutti i miei abiti con materiali naturali – spiega Laura Vallieri – canapa, bambù, seta naturale, cotone e lino biologico. Altri miei colleghi che hanno portato le loro creazioni utilizzano, oltre alle fibre naturali, anche materiali riciclati.”

In questo modo gli abiti non solo sono bellissimi, ma sono anche ecosostenibili e non impattano negativamente sull’ambiente.

“È stato magnifico incontrare a Bruxelles tanti colleghi motivati e creativi – ci dice Laura Vallieri – e uno staff tutto italiano composto da persone che mettono nel lavoro tutto il proprio entusiasmo e le proprie energie: dagli organizzatori, agli operatori di luci e trucco, alle modelle, e ovviamente all’Ambasciatore italiano e sua moglie che sono stati due ospiti splendidi. Hanno molto a cuore la diffusione della cultura italiana e hanno messo a nostra disposizione le sale più belle della loro residenza, in un palazzo storico del centro di Bruxelles, e una location così bella è stata fondamentale per l’ottima riuscita dell’iniziativa.”

L’evento del 10 maggio può essere considerato come un primo seme di quello che poi vorrebbe diventare un appuntamento fisso, pianificato nel tempo. L’obiettivo è molto importante: sensibilizzare il pubblico, la stampa e le istituzioni europee verso l’importanza della sostenibilità, ma anche dei problemi dei piccoli artigiani italiani, di cui purtroppo non tutti sono ancora pienamente consapevoli.

Non a caso tra i principali invitati a questa iniziativa erano presenti la stampa europea e belga e numerose autorità e funzionari delle istituzioni europee. Tutti hanno potuto constatare l’eccezionale potenziale racchiuso nelle piccole imprese italiane della moda.

Sarà dedicato alla sostenibilità anche il workshop sulla sartoria base e il restyling che Laura Vallieri terrà mercoledì 25 aprile: spiegherà come migliorare la cura e la durata dei propri abiti imparando ad effettuare semplici riparazioni quotidiane o addirittura dare una nuova forma, magari più personalizzata, a un proprio vestito. Sarà una speciale occasione per dare nuova vita ai nostri abiti con tecniche originali, fatte su misura per noi e amiche della natura.

Il workshop si terrà alle ore 17 presso la sede di Cna Ferrara in via Caldirolo 84. Per l’iscrizione, obbligatoria, contattare Linda Veronese (tel. 0532 749263 e-mail: [email protected] ) o andare sul sito di Cna Ferrara al seguente link https://bit.ly/iscrizioniworkshopmoda . ​

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.