Basket: Vassalli e Bonfiglioli ko

Laffiraddoppiata

primo turno amare nei play-off e nei play-out per le squadre femminili

Sconfitta di misura per la Vassalli al debutto nei play-off per la promozione in A/1 femminile. Il quintetto di ara agli ha perso a Napoli 69 a 67. 18 punti per Bonasia, 14 Zanoli e Costi. Stessa sorte toccata, nella poule salvezza, anche per la Pff, sconfitta a Civitanova Marche 66 a 61. 19 punti Manzili, 15 Denti.
Per gran parte della gara la Vassalli 2G accarezza l’idea di battere, a domicilio, la corazzata Napoli poi, nel finale, le vassalline vengono sconfitte con il minimo scarto di 69 a 67. Alla Vassalli 2G resta la consolazione di aver fatto tremare lo squadrone napoletano e, cosa da non sottovalutare, aver acquisito la consapevolezza che le biancorosse vigaranesi sono in grado di tener testa anche agli squadroni del sud. In avvio di partita una Bonasia irrefranabile porta Vigarano a trovarsi in vantaggio a metà della prima frazione (8 a 17). Prova a reagire Napoli ma questo quarto si chiude con la Vassalli 2G ancora in vantaggio per 23 a 26. Si aspetta che le partenopea si portino in vantaggio invece l’intervallo lungo sorride ancora alla Vassalli 2G avanti di quattro punti (38 a 42). Terzo quarto con le vassalline che si difendono con i denti e alla chiusura di questa frazione sono ancora in vantaggio per 51 a 53. In avvio di ultimo quarto Pastore e Dubravka infilano una serie di canestri e portano Napoli in testa per 62 a 55. Non molla Vigarano e con i cesti di Bonasia, Costi e Delibasic si arriva a 39′ sul punteggio di 66 a 65 per Napoli. La Vassalli 2G perde Bonasia per quinto fallo. Un canestro con fallo di Bocchetti ed un cesto di Zanoli fissano il punteggio finale.
NAPOLI- Mitongu, Maffenini 4, Cupido, Minichino, Costa, Bocchetto 13, Dubravka 23, Pastore 15, Gentile, Gross 12. All. Orlando
VASSALLI 2G – Valerio 4, Rosier 2, Niola, Zanoli 14, Delibasic 7, Calabrese, Bonasia 18, Cigliani 3, Venzo 5, Costi 14. All. Ravagni
Parziali ( 23-26; 38-42; 51-53)
La Pff Group perde 66-61 la prima partita della poule retrocessione con Civitanova, al termine di un match dove le estensi hanno mostrato due volti. Prima distratte e ‘molli’ in difesa, poi gagliarde tanto da riuscire quasi a ribaltare il punteggio dal -20 di passivo. La cronaca. Nonostante i primi cinque punti consecutivi del neo-acquisto Manzini (per lei sette alla prima pausa) l’inizio delle biancorosse è come al solito contratto, con Piatti costretto al time-out al 4′ (4-0). La parità al 7′ (11-11) é illusoria e infatti alcune disattenzioni difensive vengono subito punite da Veinberga per il 17-13 con cui si chiude il primo periodo. Non molto diversa la situazione nel secondo quarto con Ferrara anche più distratta in difesa e Civitanova che ne approfitta. A due minuti dal termine del primo tempo il tabellone segna un eloquente 36-21 per le padrone di casa, con la Pff Group che appare sfilacciata e davvero disordinata. Il punteggio di 41-23 con cui si va all’intervallo sembra già una condanna con le estensi, che non sembrano per nulla essersi calate nella mentalità del girone-salvezza. Dopo l’intervallo lungo, la Pff Group getta sul parquet almeno l’orgoglio e limita le padrone di casa a soli sette punti segnati. Purtroppo l’attacco continua a rimanere asfittico e vive delle sole iniziative di Manzini, ben supportata da Denti. Logica conseguenza il fatto che al 30′ le padrone di casa siano ancora saldamente al comando per 48-33. Nell’ultimo periodo accade di tutto: la Fe.Ba. smette completamente di giocare e Ferrara, sempre con Manzini in grande evidenza, rientra progressivamente sino addirittura al vantaggio, 57-56, con due tiri liberi di Laffi quando mancano tre minuti al termine. Nella lotteria finale sono le padrone di casa a uscirne vincenti, grazie anche a un momento di follia di Laffi che prende un inutile quanto sacrosanto tecnico a un minuto dal termine che costa quattro punti. La gara si chiude 66-61 per le padrone di casa che vincono, tutto sommato con merito, una partita che Ferrara poteva vincere se fosse stata interpretata da subito almeno con la grinta vista nel secondo tempo.

I tabellini:

Fe.Ba. Civitanova 66: Sanges ne, Perini 22, Piscini 1, Filippetti 12, Trobbiani, Veinberga 15, Iannucci 10, Marinelli ne, Passeri, Passon 6; All. Dillier

Pff Group Ferrara 61: Coraducci 9, Gargantini, Pocaterra ne, D’Aloja 2, Miccio 8, Laffi 6, Missanelli, Denti 15, Malavasi 2, Manzini 19; All. Piatti

Tiri liberi: Civitanova 12/18, Ferrara 12/13

Parziali: 17-13, 41-23, 48-33, 66-61

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *