Vertenza Comune sindacati

“Non vogliamo risparmiare sullo stipendio dei vigili urbani”; è questa la risposta dell’amministrazione comunale ai sindacati che per il 25 marzo prossimo hanno proclamato uno sciopero degli agenti di Polizia Municipale.

Il nodo del contendere e l’indennità di disagio: oggi comporta una maggiorazione sulla paga giornaliera dei vigili urbani che operano su strada. Si tratta, di una maggiorazione pressoché automatica, che alla fine incide per circa 200 euro in busta paga, e per 196mila euro sul bilancio comunale. Il fatto è, sostiene il comune, che così com’è questa indennità potrebbe essere giudicata illegittima dagli ispettori del ministero delle finanze. È già accaduto in altri comuni. E quindi si tratta, non di abolirla, ma di modificare il modo in cui viene attribuita.

L’indennità diverrebbe una sorta di incentivo attribuito sulla base di progetti e attività concordati con l’amministrazione e comprovati quanto ai risultati. Ma il sindacato non è d’accordo, e teme che alla fine, l’operazione vada a scapito dello stipendio complessivo degli agenti. Il 25 marzo è in stato proclamato uno sciopero, proprio in occasione di Corriferrara. “Discuteremo con il prefetto su come affrontare un’eventuale astensione dal lavoro degli agenti in quell’occasione” è stato detto in conferenza stampa.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120316_05.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *