Via Prinella: la polemica porterà una nuova rotonda in via Pomposa – VIDEO

rotondaUna nuova rotonda all’incrocio tra via Naviglio e via Pomposa, al posto del semaforo davanti al supermercato Interspar.

E’ una delle conseguenze più importanti tra i provvedimenti che dovrebbero essere adottati nel 2015 dopo le polemiche tra il Comitato residenti di via Prinella e il Comune di Ferrara. Una rotonda tra via Pomposa e via Naviglio che sostituisca i semafori e faccia defluire meglio il traffico soprattutto nelle ore di punta. Soprattutto invogliare gli automobilisti a non percorrere via Prinella come strada alternativa alla trafficata via Pomposa. Questo il risultato che dovrebbe portare la nuova rotatoria davanti al supermercato Interspar, la quale dovrebbe entrare in cantiere entro il 2015.

Un provvedimento riportato nella risposta scritta e firmata dal dirigente del servizio Infrastrutture, Mobilità e Traffico del Comune, Enrico Pocaterra e dal comandante della Polizia Municipale, Laura Trentini, i quali scrivono al comitato dei residenti di via Prinella, strada da anni al centro delle polemiche per l’alta quantità di traffico. Il primo luglio scorso il comitato segnalò che due su tre delle auto che percorrono la via superano il limite di velocità imposto, e la maggior parte degli automobilisti utilizzano via Prinella per evitare il traffico in via Pomposa.

Anche con l’istituzione della zona 30 chilometri all’ora, scrive il comitato, la pericolosità della strada non si è attenuata. Il tavolo tecnico si sarebbe così riunito per fornire alcune proposte come, oltre alla rotatoria, avrebbe deciso di dare evidenza alla segnaletica dei 30 km/h oltre al posizionamento dei speed check, dispositivi per il controllo della velocità.


Un pensiero su “Via Prinella: la polemica porterà una nuova rotonda in via Pomposa – VIDEO

  • 11/08/2015 in 17:55
    Permalink

    AhAhAh! La rotatoria arriva per le proteste dei residenti ????? Ma va la! La rotatoria arriva perché la paga Interspar, con l’ampliamento ricevuto per l’ex Pastificio Ricci. Poi, comunque, il problema sarà monitorare il “kilometro lanciato” in via Naviglio. Propongo di costruire delle tribunette per gli spettatori del Gran Premio di Quacchio.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.