Vicesindaco di Ravenna: “Le motivazioni di omogeneità con Comacchio non mancano”

Mingozzi
Giannantonio Mingozzi
Vicesindaco di Ravenna

A proposito del referendum di domenica scorsa, ad esprimersi favorevolmente per un’apertura verso Comacchio è il vicesindaco di Ravenna Giannantonio Mingozzi.

“Nonostante l’affluenza piuttosto modesta al referendum promosso dal Comune di Comacchio circa l’adesione dei comacchiesi alla proposta di passare dalla circoscrizione provinciale di Ferrara a quella di Ravenna, l’indicazione venuta dal voto è piuttosto chiara” – ha dichiarato Mingozzi, facente parte di una giunta di centro-sinistra, alla testata RavennaNotizie.it.

“A mio avviso le motivazioni di omogeneità del territorio dal punto di vista dell’economia turistica, delle attività legate al porto e all’acquacoltura nelle valli, sono significative e la volontà espressa dai cittadini meriterebbe una piena accettazione” – ha aggiunto il vicesindaco – “Sarebbe bene che tra amministratori di Ravenna e Comacchio si cominciasse ad affrontare insieme temi di comune interesse e obiettivi utili ad entrambe le realtà”.

Un pensiero su “Vicesindaco di Ravenna: “Le motivazioni di omogeneità con Comacchio non mancano”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *