Videomapping: proiezione del ‘Salone dei Mesi’ di Palazzo Schifanoia sulla facciata sud del Castello Estense

Dal 28 dicembre al 2 gennaio 2022 Ferrara sarà teatro di un evento straordinario e di immenso fascino che unisce arte e tecnologia, la staticità dell’architettura e la dinamicità della luce: si tratta del nuovo videomapping del regista e artista visivo Andrea Bernabini, che assieme all’artista visiva 3D Sara Caliumi, realizzeranno ‘Ex Astris Le stelle di Schifanoia colorano il Castello’. Da martedì 28 dicembre a domenica 2 gennaio, proiezioni ogni mezz’ora dalle 18 con ultimo spettacolo alle 23 (ad eccezione di venerdì 31 dicembre con proiezioni dalle 17 con ultimo spettacolo alle 19,30).

Dopo ‘Il cuore d’oro’ – dedicato nel 2020 a San Giorgio e proiettato sulla facciata della Cattedrale – la nuova creazione dell’artista ravennate avrà come scenario suggestivo la facciata sud del Castello e come tema il Salone dei Mesi di Palazzo Schifanoia: un dialogo che collega idealmente i due monumenti più importanti della città e, al contempo, un omaggio ad un museo, Schifanoia, recentemente ritrovato, riaperto integralmente dopo quasi dieci anni di chiusura causata dal terremoto e che appare sempre più centrale nella cultura cittadina e non solo.

Spiega Bernabini: «Dopo avere trascorso circa due anni di restrizioni, entrando nel Salone dei Mesi di Schifanoia ho avvertito un’energia positiva che mi ha conquistato. Un’emozione che da tempo non provavo e che univa gioia e spensieratezza, una sorta di stato di delizia. Le decorazioni del Salone e l’intero museo così ben riallestito, mi hanno inebriato e trascinato in un viaggio onirico fra scene di corte, gloria degli Este e fascinazioni simboliche dell’astrologia».

Immagini, video, e musica, saranno quindi i protagonisti in piazza Castello per sei serate, mettendo in scena una narrazione volta ad emozionare lo spettatore, a conquistarne l’animo attraverso la visione. Le forme e i colori, i cortigiani di Borso e le raffigurazioni simboliche di miti e stelle, i dettagli animali e vegetali, così come quelli degli strumenti di lavoro o musicali, verranno riletti con gli occhi degli artisti e riprodotti con i prodigi della tecnologia, animando come una tela la facciata del Castello

«Una sovrabbondanza di stimoli concettuali e visivi – prosegue Bernabini – che riprenderemo con la Visual Artist 3D Sara Caliumi dipingendo il Castello per farlo risplendere nella notte. Con un medesimo gesto verranno messi in scena, simultaneamente, due punti di vista imprescindibili quali la bellezza statica dell’architettura e il movimento sorprendente e di forte impatto emotivo, delle immagini video. Nasceranno così visioni oniriche sulle immagini, che si rincorreranno tra significato ed evocazione. Assisteremo ad un solfeggio di tecnologia visuale che parla di mitologia astrale, ed echi remoti. “Una astrologia ellenistica”, come riferiva A. Warburg, stelle fisse e stelle erranti che ci avvolgono trasportandoci in un viaggio nel tempo e nell’universo tra Asia Europa e Medio Oriente. Un influsso Ex Astris che condiziona da sempre le nostre vite con presagi celesti da sfere veggenti».

Ex Astris. Le stelle di Schifanoia colorano il Castello è un progetto promosso dalla Fondazione Estense, con il patrocinio del Comune di Ferrara. Lo Staff di Andrea Bernabini, con cui l’artista collabora da 10 anni, è composto dalla Visual Artist 3D Sara Caliumi e dal music designer Davide Lavia; questo progetto vede inoltre la preziosa partecipazione del compositore ferrarese Bruno Contini. La consulenza storico artistica è di Giovanni Sassu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *